/ EVENTI

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | mercoledì 02 marzo 2016, 13:40

Sanremo: ecco tutte le iniziative in occasione della 'Giornata Internazionale della Donna', Cassini “Vogliamo lanciare un messaggio di pace”

"Sanremo - spiega l'Assessore Daniela Cassini - celebra la giornata dell'8 marzo per ricordare tutte le conquiste delle donne, ma anche le discriminazioni e le violenze che, purtroppo, le donne subiscono ancora."

L'Assessorato al Turismo Cultura e Manifestazioni del Comune di Sanremo ha organizzato, per conto dell'Amministrazione comunale, una serie di eventi in occasione della "Giornata Internazionale della Donna".

"Sanremo - spiega l'Assessore Daniela Cassini - celebra la giornata dell'8 marzo per ricordare tutte le conquiste delle donne, ma anche le discriminazioni e le violenze che, purtroppo, le donne subiscono ancora. Perché l'8 marzo possa comunque ricondurre al tema della donna, anche attraverso il ricordo di alcuni personaggi."

Sarebbe bello – ha commentato l'Assessore alle Attività Produttive Anna Asseretto - poter continuare ad avere dei segnali positivi nei confronti delle donne, non soltanto in occasione di queste ricorrenze. La speranza è che la donna venga sempre valorizzata e che non ci si debba limitare a queste occasioni.”

Il via sabato 5 marzo, alle 17.30, al Museo Civico di Palazzo Borea d'Olmo, per la presentazione del libro 'Io amavo il mare, lui la montagna'. Ritratto di Carla Voltolina Pertini con le giornaliste Donatella Alfonso e Miriana Rebaudo. In collaborazione con Associaizone A.T.A.P.E. di Ventimiglia. “Sandro Pertini è stato un grande italiano – spiega Sergio Scibilia – che merita di essere ricordato, ma Carla è stata part essenziale delle sue qualità, della sua probità, del suo coraggio, del suo ardimento e della sua umanità. Credo sia stato appropriato inserire questa presentazione proprio in questo contesto, perché Carla Voltolina è stata sì la moglie di Pertini, ma è sopratutto una persona con una sua storia che merita di essere raccontata. A volte ci sono persone che vengono considerate secondarie, ma che poi si rivelano fondamentali, come in questo caso. Non vogliamo raccontare la moglie di Pertini, ma la donna.”

Lunedì 7 marzo alle 16.30, alla Biblioteca Civica di via Carli, in collaborazione con Centro Iniziativa Donne di Sanremo, conferenza “Donne tra religioni e laicità” con Monica Lanfranco, giornalista, scrittrice, formatrice sui temi della differenza di genere. Durante la conferenza ci si interrogherà sull'utilità delle religioni alle libertà delle donne. In un momento così delicato per le sorti della libertà e l'autodeterminazione delle donne, in Italia ma non solo, serve quindi ragionare insieme su come l'uso politico delle religioni possa far arretrare alcune delle conquiste più significative non solo per la popolazione femminile, ma anche per gli uomini e per tutta la collettività.

Mercoledì 9 marzo, programmazione pomeridiana e serale, in collaborazione con Cinema Teatro Centrale e proiezione del film in prima visione 'Suffragette' di Sarah Gavron con Carey Mulligan e Meryl Streep.

Il film ripercorre la storia delle militanti del primissimo movimento femminista, donne costrette ad agire clandestinamente per condurre un pericoloso gioco del gatto con il topo con uno Stato sempre più brutale. In lotta per il riconoscimento del diritto di voto, sono donne che appartengono alle classi colte e benestanti e tra loro alcune lavorano, ma sono tutte costrette a constatare ceh la protesta pacifica non porta ad alcun risultato. Radicalizzando i metodi, queste donne sono disposte a perdere tutto nella loro battaglia per l'eguaglianza: il lavoro, la famiglia, i figli e la vita.

Il film esce in Italia per la Festa della Donna ma soprattutto per il settantesimo anniversario del primo voto femminile: le amministrativa del 10 marzo 1946. E’ in qualche modo un romanzo di formazione perché racconta una storia fondamentale nella lotta per i diritti politici, ma poco conosciuta.

Mercoledì 9 marzo, alle 17, al Museo Civico di Palazzo Borea d'Olmo, in collaborazione con il Club Per 1'Unesco di Sanremo, conferenza "Chi ha paura delle donne?" con Antonella Cotta, avvocato matrimonialista e penalista, ha tenuto conferenze sullo stalking, maltrattamenti in famiglia e mobbing, a favore di associazioni femminili.

In qualità di Vice Presidente di Commissione Tributaria Regionale, nel prossimo mese di maggio parteciperà alla Conferenza Biennale di Washington organizzata dalla Internazionale Associazione Donne Giudici (IAWJ) che affronterà temi riguardanti le donne a livello mondiale. La conferenza del 9 marzo verterà anche sull'esame della posizione delle donne nell'arte, talenti spesso non riconosciuti per la paura del confronto. Si approfondiranno così le figure emblematiche di Artemisia Gentileschi e Frida Kahlo , con proiezioni di loro opere.

Venerdì 11 marzo, alle 17, al Museo Civico di Palazzo Borea d'Olmo, in collaborazione con il Centro Iniziativa Donne di Sanremo, presentazione del libro "Una casa tutta per sè". Indagine sulle donne che vivono da sole (Franco Angeli Edizioni), con l’autrice Graziella Civenti, docente universitaria e Daniela Rossi, giornalista.

A partire dai dati rilevati attraverso un’indagine condotta nella città di Milano su un campione di donne di età superiore a 45 anni che vivono da sole, il volume propone una riflessione su tale condizione e descrive le modalità con cui coloro che la sperimentano strutturano forme di scambio e supporto in grado di vicariare le funzioni svolte tradizionalmente dalla famiglia.

La presentazione degli eventi organizzati in occasione della 'Giornata Internazionale della Donna' è stata anche l'occasione per presentare alcuni dati del Centro Provinciale Antiviolenza: dall’inizio del 2015 ad oggi sono un centinaio le donne che si sono rivolte ad uno dei tre sportelli di ascolto del Centro Provinciale antiviolenza. Per la maggior parte si tratta di donne di nazionalità italiana nella fascia di età compresa tra i 40 e i 59 anni.

La forma di violenza prevalente è quella psicologica, l’autore della violenza è nella maggior parte dei casi il partner. La richiesta prevalente, da parte delle donne, riguarda il bisogno di ascolto/sfogo e l’analisi della situazione di violenza seguite dalla richiesta di supporto psicologico e di consulenza legale

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore