/ EVENTI

Spazio Annunci della tua città

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Scooter elettrico a 4 ruote Monrach Royale, per disabili e anziani. Possibile avere anche con copertura per la pioggia ...

Che tempo fa

Cerca nel web

EVENTI | giovedì 18 febbraio 2016, 10:11

Bordighera: domani pomeriggio la presentazione di 'Musicastorie', un 'non libro' da ascoltare e per creare

Si tratta di un progetto editoriale che contiene poche parole, molti disegni e 6 musiche da ascoltare.

Domani pomeriggio alle 17,30, presso la libreria Amicolibro di Bordighera si terrà la presentazione di questo particolare libro, edito da Leucotea Edizioni (www.edizionileucotea.it). Il progetto è stato pensato per dare l’opportunità a chiunque di manifestare la propria creatività e, così facendo, di giocare con il proprio mondo interno proiettandolo  e rendendolo comunicabile attraverso i mezzi che la realtà ci offre.

Si tratta di un progetto editoriale che contiene poche parole, molti disegni e 6 musiche da ascoltare. Al suo interno si trovano una pagina con i codici QR delle musiche da ascoltare in questo percorso, e diverse schede costituite da disegni e da alcune domande che sono da stimolo all’immaginazione costruendo volta per volta una parte della storia.

L’idea è che cambiando l’associazione tra la musica e la parte di storia si creino elementi differenti e quindi una storia differente. I brani proposti sono 6 e derivano dalla tradizione irlandese, bretone, scozzese, iberica e delle canarie, riadattata per duo composto da arpa e flauto.

Diandra Di Franco e Claudia Lorenzi, le autrici, si conoscono grazie alla musicoterapia: questa, insieme alla musica, è la loro specialità. Il loro duo si costituisce due anni fa intorno alla musica celtica arrangiata da loro stesse: conducono così un percorso personale e musicale alla scoperta di sonorità e possibilità esecutive che offrono un carattere originale alle loro produzioni.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore