/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | giovedì 24 marzo 2016, 16:11

Ventimiglia: dopo gli attentati di Bruxelles la Polizia di Frontiera intensifica i controlli, estradato un 31enne condannato per traffico di droga

Il fermato era colpito da mandato di arresto europeo emesso dalla Procura della Repubblica di La Spezia nel 2010, per concorso in traffico illecito e aggravato di sostanze stupefacenti, nonché condannato a 4 anni ed a 14 mila euro di multa

Nelle ultime ore, oltre ai normali controlli ed attività, è stato estradato tramite la polizia di frontiera di Ventimiglia, un cittadino dominicano Moreno Peralta Feliciano di 31 anni residente a Trieste. Il fermato era colpito da mandato di arresto europeo emesso dalla Procura della Repubblica di La Spezia nel 2010, per concorso in traffico illecito e aggravato di sostanze stupefacenti, nonché condannato a 4 anni ed a 14 mila euro di multa. Per il 31enne si sono aperte le porte del carcere di Sanremo.



Questa attività rientra in un intensificazione del dispositivo di prevenzione e sicurezza messo in atto sul territorio da quando è scattato l’allerta formale di grado “2” in tutto il Paese. Una misura confermata a seguito dei recenti attentati di Bruxelles, che ha reso necessario innalzare il livello di guardia di tutte le Forze di Polizia. Su precise disposizioni del dirigente del Settore e in ottemperanza alle urgenti misure aggiuntive antiterrorismo impartite dal Dipartimento della P.S., dal Direttore della 1^ Zona e dalle Autorità Provinciali di Pubblica Sicurezza, il personale della Frontiera, che già aveva rafforzato i dispositivi di controllo anche con il prezioso contributo dei militari assegnati ai valichi.

Nelle ultime ore, sono stati ulteriormente incrementati e intensificati i servizi di controllo lungo tutta la fascia confinaria volti ad una maggiore efficacia ed efficienza delle attività di prevenzione e verifica in ingresso ed in uscita dal territorio nazionale. Tutto il personale è stato sensibilizzato sulla necessità di mantenere alto il livello di guardia e sull’adozione delle necessarie misure volte alla massima tutela. In crescita inoltre il numero di riammissioni eseguite dalla Polizia verso la Francia nei confronti di persone non in regola ad entrare sul territorio nazionale ed il numero di espulsioni verso i paesi di origine. 

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore