/ CRONACA

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | martedì 15 marzo 2016, 18:26

Ventimiglia: 22enne ventimigliese arrestata dagli agenti del Commissariato per detenzione ai fini di spaccio

La giovane aveva perso dell'hashish ma gli agenti sono a lei risaliti grazie alle telecamere. Altra droga è stata trovata in un garage della 22enne.

Nella mattinata di ieri gli agenti della Polizia di Stato, Commissariato di Ventimiglia, al termine di una indagine tempestiva ed accurata, hanno tratto in arresto una giovane ventimigliese, M.V. del 1994, per detenzione ai fini di spaccio.

Venerdì, alle 2.30 circa, personale della Squadra Volante, a seguito di chiamata al 113, è intervenuta in via Giovanni XXIII perché alcuni ragazzi animatamente discutevano e colpivano, ripetutamente a calci, il distributore automatico di tabacchi. Gli agenti hanno constatato che nell’area c’erano solamente due donne, che comunque sono state controllate. Gli agenti hanno appreso che, una delle due aveva avuto una discussione telefonica con il proprio fidanzato, a causa della quale aveva alzato la voce. Per quanto concerne invece la segnalazione dei colpi inferti contro il distributore, le donne hanno addossato la responsabilità a due presunti extracomunitari che, a loro dire, si erano allontanati prima dell’arrivo della pattuglia. Dopo aver fatto allontanare le ragazze, gli agenti hanno ispezionato l’area al fine di accertare eventuali danneggiamenti alla pizzeria vicina, senza riscontrarne alcuno.

Gli agenti hanno notato in una zona semibuia, un involucro in cellophane al cui interno era avvolta della droga (hashish), del peso di 83.30 grammi, sequestrato a carico di Ignoti. Da un’indagine, e rilevata la presenza di telecamere nell’area, è stata individuata dalle immagini del giorno precedente, una delle due ragazze controllate mentre attraversava la strada e, una volta giunta sul marciapiede, perdeva involontariamente l’involucro contenente lo stupefacente che, successivamente, recuperava la pattuglia dopo circa mezz’ora.

La ragazza è conosciuta agli operatori, dalla comparazione delle immagini registrate con la foto del documento di identità della stessa, si giungeva ad avere la certezza che lo stupefacente, in sequestro, era stato perso inavvertitamente dalla suddetta: alla luce dei primi riscontri investigativi, nella mattinata di ieri si procedeva ad effettuare di iniziativa una perquisizione domiciliare  a suo carico. Sono poi stati rinvenuti, all’interno di un portafogli e di una borsa, due frammenti di hashish da 0.58 e 0.81 grammi, oltre ad un trita stupefacente. A seguito del ritrovamento, la giovane, poco prima che venisse sottoposta a perquisizione personale, ha consegnato spontaneamente un unico pezzo di Hashish, avvolto all’interno di cellophane trasparente, del peso di 50 grammi circa.

Successivamente, in un garage della giovane, la stessa ha indicato una scatola di colore azzurro, all’interno della quale vi era un portagioie di colore rosso contenente un bilancino elettronico di precisione utilizzato per pesare la sostanze, 80 euro in banconote di piccolo taglio (provento dell’attività di spaccio), un coltello da cucina con lama annerita e segni bruciature, nonché tracce di presunto Hashish, un attrezzo per tritare lo stupefacente, ed ancora 6 pezzi di pellicola trasparente di varie dimensioni utilizzata per il confezionamento.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore