/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | domenica 14 febbraio 2016, 13:27

#Sanremo2016: tempo di bilanci anche per la sicurezza "Più difficile garantirla al piano di Elton John che all'Air Force One!"

Il bilancio lo ha tracciato il responsabile, Genseric Cantournet: “Abbiamo voluto fa coincidere la sicurezza con il divertimento e di bilanciare un ordine necessario alla sicurezza con il disordine dello spettacolo".

Genseric Cantournet

Tempo di bilanci del Festival di Sanremo 2016 e lo è anche per la sicurezza, visto l’enorme ‘impianto messo in campo per garantire la tranquillità di protagonisti ed addetti ai lavori per la kermesse canora terminata ieri.

Il bilancio lo ha tracciato il responsabile, Genseric Cantournet: “Abbiamo voluto fa coincidere la sicurezza con il divertimento e di bilanciare un ordine necessario alla sicurezza con il disordine dello spettacolo. Abbiamo tentato di andare oltre il servizio pubblico, una sicurezza ‘sartoriale’, per smussare gli angoli e far collimare le necessità di tutti”.

“La sicurezza – ha proseguito - col senno di poi non esiste perché è il presente che determina il futuro. Il Festival non è stato blindato ma protetto. Tra le altre cose abbiamo dovuto mettere in sicurezza diversi mezzi ‘pesanti’ e 37 km di cavi. Lo abbiamo fatto con pazienza, realismo e metodo. Posso garantirvi che è stato più difficile proteggere il pianoforte di Elton John che l’Air Force One all’aeroporto di Parigi Orly, del quale ho avuto la responsabilità qualche anno fa”.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore