/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

CRONACA | sabato 30 gennaio 2016, 12:23

Sanremo: sfiorata la rissa in Consiglio, Il Grande "E' intollerabile quanto accaduto!" Arrivano le prime denunce?

Gli agenti del Commissariato di corso Cavallotti, anche a seguito di quanto raccolto dai Carabinieri e dalla Polizia Municipale, stanno svolgendo tutte le verifiche del caso e non è escluso che, dopo i fatti di ieri sera, a breve possano arrivare le prime denunce.

Sta indagando anche il Commissariato, sui fatti avvenuti ieri sera in Consiglio comunale, dopo la votazione contraria dell’assise alla mozione del Movimento 5 Stelle sul cosiddetto ‘Baratto Amministrativo’.

Come anticipato ieri sera dal nostro giornale, i problemi sono sorti nel momento in cui dal pubblico una decina di persone ha iniziato ad inveire contro la maggioranza, facendo partire anche ingiurie particolarmente pesanti contro alcuni Consiglieri. Alcuni di questi si sono avvicinati alla balaustra e solo il pronto intervento della Municipale ha evitato che entrassero in contatto. Vista la situazione il Sindaco, Alberto Biancheri, ha incaricato il presidente del Consiglio comunale, Il Grande, di avvertire i Carabinieri che hanno ascoltato le versioni dei fatti.

Questa mattina, lo stesso Presidente ha segnalato i fatti al Commissariato che ora sta indagando. “Ci sono stati problemi ed intemperanze dal pubblico – ha detto questa mattina Alessandro Il Grande – da dove sono volati insulti e minacce che io respingo e censuro. Questo non deve essere il comportamento da tenere in Consiglio ed è stato violato il regolamento, nel quale viene scritto chiaramente che il pubblico deve rimanere al suo posto, astenendosi da manifestazioni di assenso o dissenso. I Consiglieri devono essere liberi di intervenire senza pressioni dal pubblico. Mi auguro che questo non avvenga più, ma ci saranno sicuramente le autorità preposte che valuteranno l’accaduto”.

Qualche querela “Questa mattina ne ho parlato con il Dirigente del Commissariato e, se ci saranno gli estremi per procedere d’ufficio si procederà. I Carabinieri sono intervenuti per identificare alcune persone, perché non è tollerabile quando accaduto, con insulti e minacce. Da quando sono Presidente abbiamo avuto anche situazioni di tensione tra le parti con il giusto contradditorio e con posizioni differenti. Ieri si è andati sopra le righe e dobbiamo ricordarci il luogo in cui si discute, nei modi previsti”.

Gli agenti del Commissariato di corso Cavallotti, anche a seguito di quanto raccolto dai Carabinieri e dalla Polizia Municipale, stanno svolgendo tutte le verifiche del caso e non è escluso che, dopo i fatti di ieri sera, a breve possano arrivare le prime denunce.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore