/ CRONACA

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | venerdì 29 gennaio 2016, 23:09

Sanremo: sfiorata la rissa in Consiglio comunale per le ingiurie del pubblico ai consiglieri di maggioranza

Alcune persone che stavano seguendo l'assise hanno urlato ingiurie ad alcuni consiglieri, rei di aver bocciato il baratto amministrativo presentato dal Movimento 5 Stelle. Intervenuti anche i Carabinieri.

Foto di repertorio

Si è sfiorata la rissa, questa sera nel corso del Consiglio comunale di Sanremo. Sembrava che il clima fosse assolutamente sereno, dopo il conferimento della targa al presentatore del Festival, Carlo Conti, e invece la miccia è stata accesa al termine della votazione sul ‘baratto amministrativo’, fortemente voluto dal Movimento 5 Stelle e che, almeno per ora, ha visto il voto contrario della maggioranza.

Già nel corso delle riunioni di commissioni era arrivato il no alla pratica, dettato dall’assenza di un regolamento vero e proprio: “Avevamo ribadito più volte – hanno evidenziato gli esponenti di governo dell’Amministrazione – che siamo favorevoli all’adozione del ‘baratto’, ma solo quando ci sarà un regolamento e, soprattutto, dopo aver passato questo difficile momento del Comune, a seguito dell’inchiesta in atto sui dipendenti”.

Ma, questa sera, dopo la votazione contraria, è esplosa la protesta dal pubblico, dove un gruppo di una decina di persone (sembra sostenitori del Movimento 5 Stelle) abbiano iniziato ad inveire contro gli esponenti della maggioranza. Le parole, ad un certo punto, sono diventate pesanti perché, da ‘Vergogna, vergogna’ si è passati ad ingiurie che non sono sfuggite agli agenti della Polizia Municipale, prontamente intervenuti. Particolarmente ‘attivi’ nella discussione, i Consiglieri Sindoni e Battistotti, che si sono avvicinati alla balaustra che divide il pubblico dall’assise e che sono arrivati quasi al corpo a corpo con i contestatori.

Fortunatamente non si è passati dalle parole ai fatti ma, ad un certo punto si è sfiorata la rissa. Gli animi sono stati sedati dagli agenti e, poco dopo, è stato anche chiesto l’intervento dei Carabinieri che hanno raccolto le testimonianze. Ora rimane da capire se i Consiglieri che sono stati ingiuriati sporgeranno querela e, quindi, se il caso di questa sera avrà un seguito anche nelle aule di tribunale.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore