/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

CRONACA | domenica 10 gennaio 2016, 12:17

Sanremo: il 1° febbraio parte la differenziata spinta, ecco l'ennesima discarica abusiva questa volta in strada Borgo Tinasso

Ricordando per l’ennesima volta che esistono i centri di raccolta per i rifiuti ingombranti e che il conferimento è gratuito, ci chiediamo cosa accadrà dal 1° febbraio, quando le isole ecologiche (le chiamiamo così anche se di ecologico hanno davvero poco) verranno rimosse totalmente.

Differenziata, Lotto 6, passaggio dall’Aimeri ad Amaie Energia e Presidi del Movimento 5 Stelle. Ce ne è per tutti i gusti, da anni nella nostra provincia, in relazione alla raccolta, ma soprattutto allo smaltimento dei rifiuti.

Dopo l’intervento dell’Assessore all’Ambiente della Regione, Giampedrone, che ha visitato a fine 2015 la discarica di Collette Ozotto, sembra ormai assodato che il Lotto 6 diverrà una realtà, nonostante le proteste di ambientalisti, residenti e parte della politica. Con l’obiettivo preciso del ‘bio digestore’. Ed ora a Sanremo si attende il 1° febbraio (ricorso della Aimeri permettendo), quando partirà il ‘porta a porta spinto’ con Amaie Energia, fortemente voluto dall’Amministrazione Biancheri.

Ma, purtroppo, da tempo parliamo anche del rovescio della medaglia, che troviamo troppo spesso in cittadini incivili e senza un minimo di senso civico, per aiutare la comunità a realizzare il progetto di una differenziata che funzioni e che, oltre a far risparmiare soldi ai privati ed al Comune, consenta finalmente di pensare ad un futuro senza discariche e più ‘pulito’.

E le foto che vi proponiamo riguardano l’ennesima prova che molti cittadini, oltre a non saper fare la differenziata (aprite i cassonetti per credere) pensano che i punti di raccolta dell’immondizia siano anche il loro ‘ricettacolo’ di rifiuti ingombranti. Le immagini riguardano una domenica mattina come tante, in luoghi più o meno appartati della città, dove arrivano camioncini a scaricare di tutto. Questa volta è toccato ad una colonna frigo, una cucina a gas e qualche armadietto, lasciati in strada Borgo Tinasso, tra l’altro proprio in mezzo ad una via, già penalizzata dal parcheggio selvaggio.

Ricordando per l’ennesima volta che esistono i centri di raccolta per i rifiuti ingombranti e che il conferimento è gratuito, ci chiediamo cosa accadrà dal 1° febbraio, quando le isole ecologiche (le chiamiamo così anche se di ecologico hanno davvero poco) verranno rimosse totalmente. Ma non solo in periferia, anche in centro, dove spesso la sera, a pochi minuti dall’inizio del servizio nei bar e ristoranti, troviamo spazzatura ammassata sopra ed a fianco dei cassonetti, perché qualcuno riversa l’immondizia dopo il passaggio dei camion.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore