/ CRONACA

Affari & Annunci

chef di cucina 58 enne buo carattere referenziatissimo offersi x ristorante hotel specialità` carne pesce pizze dolci tra san lorenzo e sanremo

casa 45 metri a poggio di sanremo. secondo e ultimo piano in ordine ammobiliata. portoncino blindato serramenti alluminio e cassetta di sicurezza in muratura. Vendo con urgenza...

Monaco 2 e 10 euro 2011, serie Bu 2009 Euroserie e non FDC o Proof originali vendesi; banconote estere n. 100 differenti vendesi euro 60+ spese.

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | domenica 10 gennaio 2016, 07:11

Sanremo: corso Garibaldi.. la storia infinita. Parcheggio selvaggio, mendicanti e la parete dell'edicola

La situazione è praticamente immutata da anni, con le auto che fanno 'quello che vogliono' in attesa dello 'street control', mendicanti ovunque, parte dell'edicola nel degrado e la fermata del bus di cui nessuno più parla.

Corso Garibaldi ancora una volta in evidenza per una serie di problematiche, più volte evidenziate anche dal nostro giornale. Non si parla più da tempo della fermata del bus spostata, caduta nel dimenticatoio, senza spiegazioni da parte dell’Amministrazione comunale, ma ora sul piatto ci sono carenze diverse, seppur ‘croniche’.

Stiamo parlando del classico parcheggio selvaggio, che vede auto ‘in trappola’ negli spazi regolari (a pagamento), bloccate da altre in sosta, gratis, in seconda fila. Tutto ciò aggravato dalla vicinanza di tre parcheggi pubblici. Tra gli automobilisti che parcheggiano ‘dove capita’, vi sono quelli occasionali e rispettosi del principio di rotazione della sosta e quelli stanziali in seconda fila; un caso per tutti (nelle foto) un’auto colore aragosta e per questo non invisibile. Tutto questo senza dimenticare i gravi problemi di viabilità, dettati proprio dal parcheggio selvaggio.

C’è poi la parete dell’edicola, che insiste sulla strada, obiettivamente non bella a vedersi, e che dovrebbe essere rimessa a posto. Ma a chi tocca l’intervento? Immaginiamo ai titolari dell’esercizio, anche se dovrebbe essere compito dell’autorità comunale, intervenire per sensibilizzare e se necessario obbligare i proprietari a sistemare il tutto. Tollerare le bruttezze o far l’abitudine alla loro vista è un atteggiamento negativo.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore