/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | giovedì 24 marzo 2016, 19:35

Sanremo: confezionano droga nel parco davanti ai bambini, arrestati 3 nordafricani dai Carabinieri, sequestrato mezzo etto di eroina

L’importante risultato portato a termine dai militari dell’Arma è conseguente all’intensa attività di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti che i Carabinieri stanno conducendo da qualche tempo a questa parte nelle zone “sensibili” della città e che ha già visto nelle ultime settimane decine di arresti e denunce da parte dei Carabinieri della Compagnia di Sanremo.

Ancora un importante risultato conseguito dai Carabinieri della Compagnia di Sanremo nell’ambito dell’incessante attività di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti in città. I Carabinieri del Nucleo Operativo, infatti, nel pomeriggio di ieri hanno tratto in arresto due marocchini e un tunisino e sequestrato circa mezzo etto di eroina.

Il tutto è iniziato in Via Galileo Galilei, all’interno dei Giardini Regina Elena, dove i militari dell’Arma avevano predisposto un servizio in abiti civili al fine di contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Nei giorni scorsi, infatti, alcuni cittadini si erano rivolti ai Carabinieri riferendo che all’interno dei giardini pubblici si aggiravano dei tipi sospetti che probabilmente spacciavano sostanze stupefacenti. Le segnalazioni hanno trovato riscontro. Infatti i Carabinieri, all’interno dei giardini, oltre a tanti genitori che accompagnavano i propri bambini a giocare, hanno notato nei pressi di una panchina tre soggetti nordafricani, noti ai militari dell’Arma.

Avvicinatisi con discrezione, i Carabinieri hanno notato che i tre individui, incuranti dei bambini che giocavano a pochi passi da loro, stavano confezionando delle dosi di sostanza stupefacente del tipo eroina con tanto di bilancino di precisione e materiale per il confezionamento. I militari dell’Arma hanno quindi deciso di passare all’azione. Subito, uno dei tre, il 29enne marocchino B.A., è stato bloccato da uno dei Carabinieri. Gli altri due sono riusciti a divincolarsi e si sono dati alla fuga in direzioni diverse. E’ iniziato un inseguimento a piedi per le vie della Pigna e delle principali vie della città.

Alla fine i Carabinieri hanno avuto la meglio e sono riusciti, dopo chilometri di inseguimento appiedato, a stancare e raggiungere uno dei due marocchini, il 19enne S.H., sul solettone Piazza Colombo, mentre l’altro fuggitivo, il 23enne tunisino B.M.M., in Corso Mombello. Sottoposti a perquisizione personale sono stati trovati in possesso di varie dosi di eroina per un peso complessivo di quasi mezzo etto, di un bilancino di precisione, di materiale per il confezionamento e di denaro contante per diverse centinaia di euro, ritenuto sicuro provento dell’attività di spaccio posta in essere dai tre magrebini all’interno del parco pubblico.

I Carabinieri del Nucleo Operativo, quindi, hanno fatto scattare le manette ai polsi dei tre spacciatori e li hanno condotti in caserma dove sono stati dichiarati in stato di arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, condotti e rinchiusi presso la Casa Circondariale di Imperia.

L’importante risultato portato a termine dai militari dell’Arma è conseguente all’intensa attività di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti che i Carabinieri stanno conducendo da qualche tempo a questa parte nelle zone “sensibili” della città e che ha già visto nelle ultime settimane decine di arresti e denunce da parte dei Carabinieri della Compagnia di Sanremo. 

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore