/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | mercoledì 17 febbraio 2016, 19:20

Operazione dei Carabinieri di Sanremo: arrestati quattro stranieri autori di una violenta rapina ai danni di un marocchino

L’operazione condotta dai militari dell’Arma di Sanremo rappresenta un importante risultato non solo per ciò che concerne la repressione di un violento reato ma anche in termini preventivi perché sono stati tolti dalla piazza e dai vicoli della Pigna, particolarmente frequentata dai quattro arrestati, dei pericolosi criminali.

Brillante operazione di servizio portata a termine dai Carabinieri della Compagnia di Sanremo, comandata dal Capitano Paolo De Alescandris. I militari dell’Arma hanno tratto in arresto quattro stranieri resisi responsabili dei reati di rapina aggravata, lesioni personali aggravate e porto di armi od oggetti atti ad offendere. L’operazione, portata a termine dai Carabinieri dell’Aliquota Operativa, è il risultato di un’attività d’indagine durata diversi mesi e scaturita da una violenta rapina con pestaggio ai danni di un 40enne marocchino.

I fatti sono avvenuti a Sanremo, in pieno centro, il 29 dicembre dello scorso anno. Un cittadino, in piena notte, ha chiamato la Centrale Operativa dei Carabinieri segnalando un uomo sanguinante a terra in Via Palazzo. Immediatamente giunti sul posto con i militari dell’Aliquota Radiomobile, gli uomini dell’Arma trovavano effettivamente un 40enne marocchino che riferiva di essere stato vittima di un violento pestaggio ad opera di quattro cittadini extracomunitari che senza motivo lo hanno prima avvicinato e poi inseguito per i carruggi della Pigna per poi raggiungerlo in Piazza Cassini, Via Palazzo e quindi in Piazza Borea D’Olmo dove è stato selvaggiamente aggredito dal “branco” che lo ha rapinato del portafogli contenente denaro contante, tessera bancomat e documenti, nonché del cellulare lasciandolo a terra dopo averlo ripetutamente colpito con calci e pugni.

Inutile il tentativo di fuga della vittima. Il 40enne è stato infatti raggiunto, immobilizzato dal gruppo, e colpito con una bottiglia di vetro alla nuca, con un porta locandina in ferro e con un cacciavite alla mano destra. Il cacciavite, ancora sporco di sangue, è stato recuperato e sottoposto a sequestro dai carabinieri in Via Mameli. Il 40enne è stato subito soccorso e trasportato presso il pronto soccorso dell’Ospedale di Sanremo dove gli è stata riscontrata una frattura dell’avambraccio, varie lesioni ed abrasioni agli arti, al torace e al volto. Oltre un mese la durata della prognosi emessa dal personale medico.

Da quella notte è iniziata una scrupolosa attività d’indagine da parte dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Sanremo, agli ordini del Tenente Paolo Bonfanti. Visionate tutte le telecamere della zona, sentite tutte le persone informate sui fatti ed identificati, passo dopo passo, tutti gli autori della violenta rapina. I quattro responsabili dei reati sono stati identificati dai Carabinieri in un 18enne palestinese e tre tunisini di 35, 28 e 23 anni, tutti noti ai militari dell’Arma. Gli arresti sono stati effettuati tra la serata di ieri e la mattinata di oggi. Non è stato semplice riuscire a catturare due dei quattro destinatari di misura cautelare in carcere poiché nel frattempo erano fuggiti a Padova e a Perugia.

L’accurata attività d’indagine tuttavia ha consentito di risalire ai luoghi di dimora di tutti e quattro i malfattori che così sono stati tratti in arresto e rinchiusi presso le Case Circondariali di Sanremo, Padova e Perugia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

L’operazione condotta dai militari dell’Arma di Sanremo rappresenta un importante risultato non solo per ciò che concerne la repressione di un violento reato ma anche in termini preventivi perché sono stati tolti dalla piazza e dai vicoli della Pigna, particolarmente frequentata dai quattro arrestati, dei pericolosi criminali.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore