/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | lunedì 14 marzo 2016, 13:43

Maltrattamenti alla casa di riposo 'Borea' di Sanremo: subito rinviato al 6 maggio il processo

Il rinvio è dovuto a una questione di incompatibilità che riguardava il giudice Paolo Luppi, che verrà sostituito dal collega Massimiliano Botti

Subito rinviato al 6 maggio il processo per i maltrattamenti alla casa di riposo Borea di Sanremo. Il rinvio è dovuto a una questione di incompatibilità che riguardava il giudice Paolo Luppi, che verrà sostituito dal collega Massimiliano Botti.

Imputati nel processo sono l'ex presidente della casa di riposo Rosalba Nasi, il presidente della cooperativa Airone di Imperia Stefano Bisiani e un dipendente del Borea, Benito Vitale. Lo scorso aprile, erano stati condannati, con rito abbreviato, Antonio Arias Ponce, l'assistente sociale di origine peruviana arrestato dalla Gdf con l'accusa di violenza sessuale, condannato a 3 anni e 10 mesi e l'assistente sociale Ihor Telpov, ucraino, a 3 anni, 5 mesi e 20 giorni.

Quattro i patteggiamenti a 3 anni e 2 mesi, per altrettanti dipendenti. Le indagini, coordinate dal pm Maria Paola Marrali, permisero di ricostruire tutta una serie di violenze nei confronti degli anziani degenti. Il 18 gennaio 2012 un blitz della Guardia di Finanza portò in carcere sette persone. Nel mirino della magistratura anche alcune morti sospette.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore