• Serie D, Ris. finale

    1 Savona

    79' Damiani

    0 Lavagnese

  • Serie D, Ris. finale

    1 Sanremese

    63' Gagliardi

    2 Finale

    6' Capra, 59' Roda
  • Serie D, Ris. finale

    0 Ghivizzano

    2 Argentina

    4' Compagno, 87' Lo Bosco
  • Promozione, Ris. finale

    1 Pallare

    12' Saviozzi

    1 Ceriale

    74' Conforti
  • Prima Categoria, Ris. Finale

    2 Altarese

    32' Rovere, 53' Brahi

    3 Pontelungo

    11' Tomao, 74' Badoino, 86 Tomao
 / CRONACA

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | mercoledì 16 marzo 2016, 18:35

Maltempo: continua a piovere sulla costa, 20 centimetri di neve a monte Bignone e 60 a Monesi

Nevica anche a Triora, con il limite acqua-neve destinato a scendere nelle prossime ore.

Continua a nevicare sulle montagne della nostra provincia, con la perturbazione che dovrebbe esaurirsi entro la notte, anche se lo stato di Allerta ‘Giallo’ è stato prorogato fino a domani. Sulla costa continua a piovere incessantemente ma con una intensità tale da non preoccupare, almeno per ora.

La neve, invece, ha imbiancato buona parte dei monti immediatamente alle spalle della costa. Almeno 20 centimetri hanno coperto monte Bignone e la vetta del Faudo. Anche Triora è imbiancata da 5 centimetri di coltre bianca che, poco sopra a Monesi, ha superato i 60 centimetri. Anche le piste di Limone Piemonte e del Monregalese sono state ‘rinforzate’ in previsione della prossima Pasqua, che si preannuncia positiva per gli operatori turistici.

Qualche preoccupazione per chi deve spostarsi in macchina, visto che nevica piuttosto forte sulle statali del Colle di Tenda e del Nava, ma anche sulla A6 Savona-Torino, a partire dalla Valle Bormida. Le temperature, in serata sono destinate a calare ed il freddo si farà intenso fino a domattina, quando la perturbazione abbandonerà il settore occidentale della penisola, per lasciare spazio al sole ed all’aumento della colonnina di mercurio.

Intanto, per questa sera, raccomandiamo a chi si deve mettere in viaggio la massima prudenza e le dotazioni invernali al seguito, in particolare per chi dovrà utilizzare le strade di montagna.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore