/ CRONACA

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | martedì 29 marzo 2016, 12:01

Imperia: studenti e professori dell'Artistico costretti a fare lezione con le finestre chiuse. Ancora disagi nelle scuole della provincia

La decisione in seguito a un sopralluogo dei Vigili del Fuoco che hanno riscontrato diverse irregolarità, tra cui la mancanza del parapetto

A lezione con le finestre chiuse fino a fine anno. Accade al liceo Artistico, dove studenti e professori sono stati obbligati, in seguito a un sopralluogo dei Vigili del Fuoco, che hanno riscontrato diverse irregolarità, tra cui la mancanza di un parapetto, a tenere chiuse le finestre durante le ore di scuola. Motivi di sicurezza che hanno indotto i ragazzi che frequentano l'istituto a lamentarsi. "Come possiamo fare lezione con questa puzza di chiuso?", si lamenta una studentessa. "E' terribile, con questo caldo si suda e toccherà a noi sorbirci gli odori adolescenziali...", racconta un'altra. "Spero che al più presto installino la sbarra di protezione perché nelle aule la situazione sta diventando calda...", dice una docente.

Con l'arrivo della bella stagione, infatti le temperature si alzeranno. I ragazzi sogneranno la spiaggia e il mare, ma saranno costretti ad andare a scuola, rintanati in quattro mura, senza nemmeno la possibilità di far cambiare l'aria. E allora ci si interroga su chi sia il responsabile di tutto questo. Non i Vigili del Fuoco, ovviamente, che hanno prontamente segnalato la mancanza del parapetto e imposto la serrata delle aule per motivi di sicurezza. Non è responsabile nemmeno la dirigente Beatrice Pramaggiore, la quale deve giornalmente fare i conti con la totale mancanza di fondi riservata al suo istituto.

Il liceo Artistico non è l'unico a pagare la scarsa disponibilità di risorse. Nei mesi scorsi era stata chiusa la palestra del liceo Scientifico, per danni provocati dalla pioggia, ed è rimasta impressa nella memoria di ognuno di noi l'inagibilità dell'aula al Turistico Hanbury, ancora alla ricerca di una sede, i cui studenti avevano fatto lezioni in corridoio, ma soprattutto ricordiamo l'inagibilità delle classi del Classico, i cui ragazzi, in attesa che vengano ultimati i lavori, sono stati trasferiti allo Scientifico.

La Preside dell'Istituto, nonostante la circolare inviata nei giorni scorsi, conferma che il problema riguarda solo le finestre del piano terreno. Questa mattina sono intervenuti gli operai della Provincia che cercheranno una soluzione. 

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore