/ CRONACA

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | lunedì 22 febbraio 2016, 10:23

Imperia: scazzottata di venerdì scorso nei pressi della 'Scuola Edile', le precisazioni del Direttore Francesco Castellaro

"Il fatto è accaduto al di fuori e lontano dall’edificio scolastico, in Via Trento, all’incrocio con Via Privata Gazzano e prima dell’inizio delle lezioni".

Il direttore della 'Scuola Edile' di Imperia, dopo la notizia pubblicata la settimana scorsa sulla 'scazzottata' avvenuta non lontano dall'Istituto, Francesco Castellaro, ci ha scritto per evidenziare alcuni sui chiarimenti in merito agli eventi:

"Questi hanno visto coinvolti alcuni ragazzi della nostra scuola, altrimenti si corre il rischio di sminuire l’operato di coloro che si dedicano ogni giorno con passione alla crescita e alla formazione dei giovani e di rendere gli stessi protagonisti solo di eventi negativi, quando in realtà i giovani nella nostra scuola imparano ad usare le mani soprattutto per costruire come dimostrano i numerosi e positivi interventi che in questi anni hanno realizzato per la nostra Provincia".

"Nel dettaglio - prosegue - il fatto è accaduto al di fuori e lontano dall’edificio scolastico, in Via Trento, all’incrocio con Via Privata Gazzano e prima dell’inizio delle lezioni. Tra tutti i numerosi giovani coinvolti, solo tre studenti sono della nostra scuola, dei quali due sono le vittime dell’aggressione. I tre giovani, il giorno precedente, avevano avuto un banale litigio risolto dal nostro personale e dai genitori degli allievi stessi, convocati immediatamente  per informarli su quanto accaduto  e per comunicargli che sarebbero stati presi seri provvedimenti nei loro confronti. Purtroppo però, nonostante il nostro impegno e le rassicurazioni da parte dei ragazzi e delle loro famiglie, venerdì  scorso è accaduto che uno dei ragazzi accompagnato da altri coetanei ha atteso l’arrivo dei compagni con i quali il giorno precedente aveva avuto il diverbio, per a suo modo 'regolare i conti'. Nei confronti del giovane aggressore, sarà preso un provvedimento disciplinare esemplare, perché questi comportamenti sono inaccettabili e non sono tollerabili in una società civile".

"Poiché pare che tra i giovani partecipanti ci fossero studenti di altri Istituti - termina il Direttore, Francesco Castellaro, rivolgo ai Dirigenti Scolastici un appello affinché intervengano con rigorosi provvedimenti disciplinari nei confronti dei loro allievi che risultassero coinvolti nei gravi fatti avvenuti, questo 'per fare rete' anche in occasioni spiacevoli come questa, al fine di educare i giovani al rispetto della convivenza civile e scongiurare che possano accadere altri episodi di violenza come questo. Ringrazio tutto il nostro personale che immediatamente si è recato sul  luogo dell’aggressione  per prestare i  primi soccorsi in attesa dell’intervento del 118 e ringrazio i Carabinieri che tempestivamente ci hanno sostenuto con il loro intervento e che si stanno adoperando per individuare tutti gli aggressori".

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore