• Serie D, Ris. finale

    1 Savona

    79' Damiani

    0 Lavagnese

  • Serie D, Ris. finale

    1 Sanremese

    63' Gagliardi

    2 Finale

    6' Capra, 59' Roda
  • Serie D, Ris. finale

    0 Ghivizzano

    2 Argentina

    4' Compagno, 87' Lo Bosco
  • Promozione, Ris. finale

    1 Pallare

    12' Saviozzi

    1 Ceriale

    74' Conforti
  • Prima Categoria, Ris. Finale

    2 Altarese

    32' Rovere, 53' Brahi

    3 Pontelungo

    11' Tomao, 74' Badoino, 86 Tomao
 / CRONACA

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | martedì 09 febbraio 2016, 13:20

Imperia: processo all'ultra del Nizza Florian Sikora. La perizia lo ritiene processabile, ora si valuta una richiesta di patteggiamento

Il legale del giovane, Oscar Comazzetto, chiede di poter studiare il contenuto della perizia e confrontarsi con la struttura e il curatore che seguono Sikora in Francia

Si valuta una richiesta di patteggiamento, per quanto riguarda Florian Sikora, il ventiseenne ultra del Nizza accusato di aver lanciato un lavabo nel corso dell'incontro di Coppa Italia tra Unione Sanremo e Imperia al Comunale della città dei fiori lo scorso 6 settembre.

Questa mattina, nel corso dell'udienza tenutasi al Tribunale di Imperia, davanti al Giudice Maria Grazia Leopardi, il ragazzo, è stato ritenuto processabile sulla base della perizia psichiatrica effettuata dal medico imperiese Giovanni Stracquadaneo. 

Tuttavia il legale del giovane, Oscar Comazzetto, chiede di poterne studiare il contenuto e confrontarsi con la struttura e il curatore che seguono Sikora in Francia. Solo dopo aver studiato il caso, la difesa potrà decidere se chiedere o meno il patteggiamento.

L'udienza è stata aggiornata al prossimo 29 marzo. 

Sikora, a cui è stato comminato un provvedimento di Daspo per cinque anni, è accusato dei reati di violenza aggravata e resistenza a pubblico ufficiale, per cui rischia una pena da tre a quindici anni di reclusione. 

Il francese avrebbe infatti, come testimoniato dalle forze dell'ordine presenti allo stadio, sradicato un lavabo dai bagni e cercato di scavalcare la recinzione che divideva gli ultras dell'Imperia da quelli dell'Unione Sanremo.  

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore