/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | venerdì 15 gennaio 2016, 10:17

Imperia: morte di Maurizio Favero, la Polizia Ferroviaria chiede i tabulati del suo cellulare

L'ipotesi del suicidio non è messa in dubbio. Favero ha anche lasciato un biglietto ai familiari, ma gli inquirenti vogliono vederci chiaro

La Polizia Ferroviaria di Genova ha sequestrato la scheda del cellulare trovato in mano a Maurizio Favero al momento dello schianto con l'Intercity 745 che lo ha ucciso lunedì mattina all'altezza del passaggio a livello al Prino.

Sono stati richiesti anche i tabulati per capire con chi avesse avuto gli ultimi contatti il Vigile del Fuoco prima di morire. Alcuni testimoni riferiscono di averlo visto parlare in maniera concitata al telefono pochi minuti prima che decidesse di farla finita.

L'ipotesi del suicidio non è messa in dubbio. Favero ha anche lasciato un biglietto ai familiari, ma gli inquirenti vogliono vederci chiaro. 

Il quarantottenne era stato il grande accusatore dell'ex Comandante dei Vigili del Fuoco Vincenzo Giordano finito sotto processo con l'accusa di peculato per aver effettuato un viaggio a L'Aquila, in piena emergenza terremoto, con l'amante. Favero all'epoca era in servizio a Imperia, e aveva funzione di autista. Aveva accompagnato Giordano e al processo aveva testimoniato contro di lui. 

Giordano era però stato assolto e aveva contro querelato Favero.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore