/ CRONACA

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | mercoledì 23 marzo 2016, 15:57

Imperia: la reazione alla condanna di Mc Innes da parte di Lucio Carli: "Speriamo in un risarcimento congruo per Sergio"

"Dopo la sentenza, è giusto che tutta la città di Imperia, Assonautica, tutto il mondo delle Vele d'Epoca, quest'anno che si svolgerà l'evento, si prenda nelle mani la situazione di Salvagno e metta Mc Innes davanti a quello che ha fatto"

"Siamo fiduciosi che per Sergio possa essere riconosciuto un risarcimento più congruo". E' il commento, a caldo del presidente di Assonautica Lucio Carli, dopo la sentenza di condanna a un anno e due mesi
(cliccando QUI), più risarcimento danni a favore della famiglia Salvagno, all'armatore americano William Mc Innes, per aver colpito all'occhio Sergio Salvagno, con un razzo di segnalazione sparato dalla sua imbarcazione "Sif of San Francisco", nel corso delle ultime Vele d'Epoca.

"Alla luce di questo - continua Carli - rimango ancor più dell'idea che adesso Assonautica faccia i passi per capire l'armatore Mc Innes, uomo di mare, se veramente ha un cuore dentro o se è una pietra, come ha dimostrato finora di essere. Dopo la sentenza, è giusto che tutta la città di Imperia, Assonautica, tutto il mondo delle Vele d'Epoca, quest'anno che si svolgerà l'evento, si prenda nelle mani la situazione di Salvagno e metta Mc Innes davanti a quello che ha fatto, e questo non glielo perdonerò mai, e di questo sono irritato e infastidito". 

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore