/ CRONACA

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | mercoledì 20 gennaio 2016, 08:50

Imperia: il Tar respinge i ricorsi delle banche contro la decadenza della concessione demaniale alla Porto di Imperia Spa. Capacci: "Perché non ipotecate anche la luna?"

Il Tar si esprime quindi nuovamente a favore dell'atto firmato dal Dirigente del Settore Porti e Demanio Pierre Marie Lunghi, dopo che in estate erano stati respinti i ricorsi presentati, per lo stesso motivo da Porto di Imperia Spa e da altri soggetti tra cui alcuni titolari di posti barca e i curatori fallimentari della Porto Spa

E' stato dichiarato inammissibile il ricorso presentato dalle banche Unicredit, Banca Nazionale del Lavoro, Banca Carige, Banca Popolare dell'Etruria e del Lazio e Banco Popolare, contro la firma della decadenza della concessione demaniale alla Porto di Imperia Spa.

Il Tar si esprime quindi nuovamente a favore dell'atto firmato dal Dirigente del Settore Porti e Demanio Pierre Marie Lunghi, dopo che in estate erano stati respinti i ricorsi presentati, per lo stesso motivo da Porto di Imperia Spa e da altri soggetti tra cui alcuni titolari di posti barca e i curatori fallimentari della Porto Spa. I soggetti, in questo hanno presentato ricorso al Consiglio di Stato.

Il Sindaco Carlo Capacci ha commentato la notizia tramite il proprio profilo Facebook: "Ma guarda un po' che anche le banche perdono il ricorso al Tar contro la decadenza della Concessione Demaniale Marittima. Lo avete capito che il Porto è degli imperiesi o avete ancora qualche dubbio? Suggerisco per la prossima volta di ipotecare il Colosseo di Roma o la Luna". 

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore