/ CRONACA

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | mercoledì 30 marzo 2016, 07:14

Imperia: il comitato di Barcheto denuncia una situazione di pericolosità nel quartiere

"Barcheto - scrivono i referenti in una nota - zona franca dove tutto è permesso e tollerato"

Il comitato del quartiere Barcheto, a Imperia, denuncia nuovamente una situazione di pericolo legata alla viabilità.

"Barcheto - scrivono i referenti in una nota - zona franca dove tutto è permesso e tollerato. In via Argine Destro non passa giorno che qualche cittadino non rischi di rimanere travolto da automezzi che vengono condotti a  forte velocità in barba alle regole e al codice della strada. I pericoli si  amplificano in quanto detta  via è priva di marciapiedi, esistono solo gli incamminanti pedonali i quali spesso sono utilizzati a parcheggio abusivo di qualche autotrasportatore che usa dette aree  come parcheggio privato, costringendo i pedoni a camminare in mezzo alla strada col rischio di rimanere travolti. Questi problemi-pericoli si sono amplificati da quando la società incaricata del ripristino della segnaletica ha realizzato una linea tratteggiata per circa un km, dove prima era continua, in prossimità di intersezioni e attraversamenti pedonali, incentivando la velocità e i sorpassi principalmente dei mezzi pesanti in ambedue i sensi di marcia".

"Premettiamo che la società appaltatrice ha sempre lavorato sola, senza essere seguita nel lavoro da personale comunale, ha sempre  fatto ciò che gli veniva comodo tralasciando segnaletica importante come le fermate dei bus e le zone riservate all’incamminamento pedonale, in parte completamente cancellate). Le aree esondabili sono divenute discariche di automezzi abbandonati e di rifiuti speciali tipo asfalti scarnificati e altro, ciò che stupisce che tutto questo è in bella vista sotto gli occhi di tutti, ma nessuno interviene. Per questo invitiamo le autorità  competenti a intervenire a tolleranza zero a far sì che ritorni alla legalità". 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore