/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

monolocale ristrutturato nuovo piano terra senza balcone 3 posti letto 350 m dal mare comodo su tutti i servizi 399...

per computer w 2234 s LCD nuovissimo mai usato. 20"

SANREMO, SPLENDIDA VISTA MARE. PRIVATO VENDE MONOLOCALE ARREDATO AL 7° PIANO DI UN BEL COMPLESSO IN OTTIME CONDIZIONI....

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | giovedì 11 febbraio 2016, 16:21

Imperia: arriva la conferma della chiusura dello stabilimento Agnesi al 31 dicembre. Un dramma per gli oltre cento lavoratori

L'intera produzione, salvo i formati di pasta speciale, sarà quindi spostata a Fossano. E i dipendenti? Ad alcuni di loro verrà data la possibilità di trasferirsi, ma l'azienda non ha ancora comunicato a quanti. Gli altri sembrano destinati a rimanere a casa

Agnesi chiuderà la produzione a Imperia il 31 dicembre 2016. E' quanto è emerso dalla riunione che si è tenuta oggi nella sede di via Schiva, alla quale hanno partecipato i dirigenti e i sindacalisti.

L'intera produzione, salvo i formati di pasta speciale, sarà quindi spostata a Fossano. E i dipendenti? Ad alcuni di loro verrà data la possibilità di trasferirsi, ma l'azienda non ha ancora comunicato a quanti. Gli altri sembrano destinati a rimanere a casa.

Un vero dramma quello che colpisce gli oltre cento lavoratori del pastificio più antico d'Italia oggi di proprietà del gruppo Colussi che nei mesi scorsi aveva annunciato la nuova produzione di sughi, avvalendosi della collaborazione di aziende del territorio delle province di Imperia e Savona che dovrebbero assumere i dipendenti Agnesi che verranno licenziati.

Su questo punto i sindacati sono però pessimisti, in quanto i livelli di produzione sarebbero troppo bassi e le aziende potrebbe non aver bisogno di assumere nuovo personale.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore