• Serie D, Ris. finale

    1 Savona

    79' Damiani

    0 Lavagnese

  • Serie D, Ris. finale

    1 Sanremese

    63' Gagliardi

    2 Finale

    6' Capra, 59' Roda
  • Serie D, Ris. finale

    0 Ghivizzano

    2 Argentina

    4' Compagno, 87' Lo Bosco
  • Promozione, Ris. finale

    1 Pallare

    12' Saviozzi

    1 Ceriale

    74' Conforti
  • Prima Categoria, Ris. Finale

    2 Altarese

    32' Rovere, 53' Brahi

    3 Pontelungo

    11' Tomao, 74' Badoino, 86 Tomao
 / CRONACA

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | venerdì 15 gennaio 2016, 21:59

Il Premier Renzi parla dei 'furbetti del cartellino' di Sanremo: mercoledì provvedimento in Consiglio dei Ministri

Abbiamo visto cose pazzesche, come a Sanremo dove c'era chi timbrava in mutande e anche in queste ore si vedono queste immagini".

Mercoledì prossimo il Consiglio dei Ministri varerà un provvedimento per cui i dipendenti ‘fannulloni’ della pubblica amministrazione dovranno essere licenziati "entro 48 ore, e se non lo saranno a pagarne le conseguenze saranno i dirigenti inadempienti.

E in proposito il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha parlato anche dell’inchiesta dei cosiddetti ‘furbetti del cartellino’ di Sanremo. "Non li chiamerei fannulloni ma truffatori, quelli che vanno timbrano e poi scappano. Abbiamo visto cose pazzesche, come a Sanremo dove c'era chi timbrava in mutande e anche in queste ore si vedono queste immagini".

Il Premier lo ha detto in un'intervista al Tg5, evidenziando che "Stanno distruggendo la credibilità della stragrande maggioranza dei dipendenti pubblici che lavorano bene. Quindi ora pugno di ferro e mercoledì porteremo la nostra proposta. Chi si comporta così deve essere licenziato entro 48 e se il dirigente non procede al licenziamento rischia lui stesso".

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore