/ CRONACA

Affari & Annunci

Vendesi tagliaerba Florabest manuale usato pochissimo quasi nuovo ancora con istruzioni, ideale per piccolo giardino

Cerco lavoro come addetta pulizie stirare o segretaria part time zona Imperia

Vendo Audi A3 Sportback in perfette condizioni!!!Equipaggiamento del veicolo: ABS Airbag conducente Airbag laterali Airbag passeggero Alzacristalli elettrici Antifurto ...

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | sabato 16 gennaio 2016, 17:32

Festeggiano il compleanno della mamma-nonna con i fuochi artificiali sulla spiaggia di Ventimiglia: nei guai due cuneesi

I fatti risalirebbero a domenica scorsa ed ai due il Commissariato di Polizia della città di frontiera sarebbe giunto dopo una serie di accurate indagini

L’improvvisato spettacolo pirotecnico che ha suscitato tanto clamore nella popolazione è andato in scena nonostante l’ordinanza emessa dal sindaco Enrico Ioculano ed in barba all’articolo del Codice Penale che tratta di esplosioni pericolose

Oltre alla revoca del porto d’armi per uso sportivo che gli aveva permesso di acquistare i fuochi artificiali, un cuneese di 49 anni e suo genero di 20 rischiano di pagare a caro prezzo l’aver festeggiato il settantesimo dalla nascita della mamma e della nonna, pur se acquisita, un centinaio di botti e di fuochi artificiali sulla spiaggia  di Ventimiglia, a poche decine di metri dalla sala giochi Las Vegas dove la donna – abituale frequentatrice della località di confine – aveva scelto di festeggiare il proprio compleanno.

I fatti risalirebbero a domenica scorsa ed ai due il Commissariato di Polizia della città di frontiera sarebbe giunto dopo una serie di accurate indagini. L’improvvisato spettacolo pirotecnico che ha suscitato tanto clamore nella popolazione è andato in scena nonostante l’ordinanza emessa dal sindaco Enrico Ioculano ed in barba all’articolo del Codice Penale che tratta di esplosioni pericolose.

Per questo i due congiunti della settuagenaria dovranno rispondere davanti al di diversi reati commessi contro il Codice Penale.

R.G.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore