/ CRONACA

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | mercoledì 16 marzo 2016, 16:13

"Duce potente". Il nuovo gruppo segreto di Facebook che inneggia alla "rivoluzione fascista" al quale si sono iscritti molti imperiesi

Non tutti i membri si sarebbero però iscritti volontariamente. Alcuni di loro si sarebbero infatti ritrovati all'interno del gruppo. Un noto professionista imperiese, che nel frattempo ha provveduto a cancellare la propria iscrizione (non voluta), ha annunciato che presto presenterà un esposto

Il forte rischio di contaminazioni da parte dell'estrema destra attraverso i vari gruppi Facebook, è stato documentato ampiamente tramite numerosi articoli di giornale, tra questi un interessante reportage di Vice News, che denuncia il fatto che, all'interno dei vari gruppi cittadini, i vari "Sei di... Se", o simili, possano nascondersi elementi che fanno propaganda a partiti o a ideologie che richiamano al ventennio fascista. 

Fortunatamente nei gruppi cittadini imperiesi, che seguono quotidianamente le vicende legate al territorio, pur registrando al loro interno la presenza di membri che spesso animano discussioni che sfociano in politica, la situazione sembra essere sotto controllo.

Nelle ultime ore però si segnala la formazione di un gruppo, segreto, dal nome inequivocabile "Duce Potente - Dux Nobis", che inneggia al fascismo e alla rivoluzione fascista.



Nella descrizione si legge: "Marcia su Roma". Al suo interno, vi sono alcuni utenti Facebook della provincia di Imperia.

Tra questi un iscritto di Sanremo, che ringrazia gli amministratori per averlo "aggiunto".



Non tutti i membri si sarebbero però iscritti volontariamente. Alcuni di loro si sarebbero infatti ritrovati all'interno del gruppo. Un noto professionista imperiese, che nel frattempo ha provveduto a cancellare la propria iscrizione (non voluta), ha annunciato che presto presenterà un esposto.

Gli amministratori del gruppo potrebbero dunque finire in Tribunale, ma nel frattempo invitiamo gli utenti che si sono trovati a essere iscritti loro malgrado a segnalare l'accaduto alle autorità competenti.  

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore