• Serie D, Ris. finale

    1 Savona

    79' Damiani

    0 Lavagnese

  • Serie D, Ris. finale

    1 Sanremese

    63' Gagliardi

    2 Finale

    6' Capra, 59' Roda
  • Serie D, Ris. finale

    0 Ghivizzano

    2 Argentina

    4' Compagno, 87' Lo Bosco
  • Promozione, Ris. finale

    1 Pallare

    12' Saviozzi

    1 Ceriale

    74' Conforti
  • Prima Categoria, Ris. Finale

    2 Altarese

    32' Rovere, 53' Brahi

    3 Pontelungo

    11' Tomao, 74' Badoino, 86 Tomao
 / CRONACA

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | giovedì 21 gennaio 2016, 16:51

Discriminazione sessuale nel campionato di Eccellenza dai tifosi alla guardalinee: un punto di penalizzazione all'Unione Sanremo

Dopo il caso Sarri-Mancini a livello nazionale ecco la penalità per la società biancoazzurra. Le ingiurie sarebbero state profferite domenica scorsa durante il match contro il Rapallo.

Dopo le accuse tra gli allenatori di Napoli ed Inter per le invettive di Sarri a Mancini nel match di martedì scorso in Coppa Italia, un altro ‘caso’ sportivo si presenta questa volta nella nostra provincia e riguarda l’Unione Sanremo, formazione matuziana che disputa il campionato di Eccellenza.

I biancoazzurri, infatti, sono stati penalizzati di un punto per le ingiurie proferite dai tifosi della gradinata Nord ad un assistente di gara donna, durante il match di domenica scorsa contro il Rapallo. Tornano quindi prepotentemente all’attenzione del pubblico le ingiurie di ‘discriminazione sessuale’, che hanno portato alla penalizzazione della società biancoazzurra.

E’ un momento particolare, quindi, quello del mondo del calcio sia a livello nazionale che locale. Se, da una parte vengono alla ribalta allenatori di fama nazionale ed internazionale, questa volta tocca ad una società locale essere colpita da un provvedimento della Federazione regionale e dal Giudice Sportivo. Secondo il Giudice i tifosi hanno utilizzato espressioni gravemente ingiuriose all'indirizzo dell'assistente del direttore di gara costituenti discriminazione sessuale. Una condotta da ritenersi di particolare gravità per la reiterazione degli insulti e per il prolungato arco di tempo nel quale sono stati proferiti.

Cliccando QUI la reazione della società biancoazzurra.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore