/ CRONACA

Spazio Annunci della tua città

Annualmente 800 mt slm così composta: piano terra tavernetta con caminetto, camera letto matrimoniale ,bagno...

Nel comprensorio sciistico della Riserva Bianca, a due passi dalla Costa Azzurra, di 100 metri quadrati,...

Causa limiti circolazione centro città Milano per inquinamento, euro 3 fap, vendo perfetta C5 2.2, automatica, pelle,...

Per disabili e anziani. lo scooter ha 6 mesi con batterie nuove visibile a firenze

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | mercoledì 30 marzo 2016, 10:09

Diano Marina: rinviati a giudizio per voto di scambio "light" il Sindaco Giacomo Chiappori, l'Amministratore Unico di Gm Surace e parte della Giunta Comunale

Le difese degli imputati avevano richiesto il non luogo a procedere, presentando alcune memorie difensive che, evidentemente non sono riuscite a convincere Botti

Il Sindaco di Diano Marina Giacomo Chiappori, il suo vice Cristiano Za Garibaldi, l'Assessore all'Ambiente Francesco Bregolin, l'ex Assessore Bruno Manitta, l'Amministratore Unico di Gm Domenico Surace, il padre Giovanni Surace e l'ambulante Giovanni Sciglitano sono stati rinviati a giudizio con l'accusa di voto di scambio "light".

La decisione è stata presa questa mattina al termine di un'udienza preliminare durata pochi minuti dal giudice Massimiliano Botti. Chiappori è stato rinviato a giudizio anche per tentativo di abuso d'ufficio. Accolte dunque le richieste di rinvio a giudizio avanzate dal Pubblico Ministero Alessandro Bogliolo

Le difese degli imputati avevano richiesto il non luogo a procedere, presentando alcune memorie difensive che, evidentemente non sono riuscite a convincere Botti.

E' molto probabile che il Sindaco e i suoi, candidati per amministrare nuovamente Diano Marina, convochino una conferenza stampa. Il processo si aprirà il prossimo 6 ottobre.

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore