/ CRONACA

Affari & Annunci

Cerco lavoro come addetta pulizie stirare o segretaria part time zona Imperia

Vendo Audi A3 Sportback in perfette condizioni!!!Equipaggiamento del veicolo: ABS Airbag conducente Airbag laterali Airbag passeggero Alzacristalli elettrici Antifurto ...

vecchi acquisto fino 1980 alta valutazione in particolare Topolino fino 1967 e Tex Zagor anni -50- `60 e vecchie riviste, mi reco ovunque. Sanremo

Che tempo fa

Cerca nel web

CRONACA | giovedì 25 febbraio 2016, 08:44

Aragoste pescate sotto la taglia minima consentita, rilasciate ancora vive in mare dalla Guardia Costiera

Ad una verifica più accurata i militari, congiuntamente ai veterinari dell’Asl 1 Imperiese nel frattempo intervenuti su richiesta della Capitaneria di Porto, hanno potuto confermare trattarsi effettivamente di aragoste sotto misura, catturate mediante una particolare attrezzatura che viene calata sul fondo marino, denominata nassa.

Durante i controlli allo sbarco del pescato nel porto di Oneglia, i militari della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Imperia hanno riscontrato la presenza, a bordo di un peschereccio, di una cassetta contenente tre aragoste, a prima vista sotto la taglia minima consentita per la cattura, volta a tutelare gli esemplari allo stadio giovanile.

Ad una verifica più accurata i militari, congiuntamente ai veterinari dell’Asl 1 Imperiese nel frattempo intervenuti su richiesta della Capitaneria di Porto, hanno potuto confermare trattarsi effettivamente di aragoste sotto misura, catturate mediante una particolare attrezzatura che viene calata sul fondo marino, denominata nassa. Tra l’altro in questo periodo la pesca dell’aragosta è anche vietata dalla normativa vigente (il divieto va dal 1° gennaio al 30 aprile di ogni anno), proprio al fine di salvaguardare il ripopolamento di questa specie pregiata, presente sui fondali della costa imperiese, anche per questo meritevoli di particolare attenzione e tutela.

L’accaduto è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria, e l’attrezzatura da pesca utilizzata è stata posta sotto sequestro. Ma per i tre esemplari di aragosta, questa volta, c’è stato un lieto fine: erano ancora ben vive ed in ottime condizioni, così sono state subito restituite al mare, rilasciate al largo di Imperia al di sopra di un fondale roccioso, dall’equipaggio della dipendente motovedetta CP 2110.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore