/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | venerdì 11 marzo 2016, 18:47

Ventimiglia: 'Monaco Run' con la carta d'identità per evitare possibili attraversamenti abusivi della frontiera

I pettorali saranno dotati di una apposita fodera per la carta di identità e, nel caso di dubbi, la polizia potrebbe fermare l'atleta per un controllo.

Tutti gli atleti iscritti alla sesta edizione della Maratona "Monaco Run", la corsa di 23,8 chilometri, in partenza da Ventimiglia e con arrivo nel Principato di Monaco, in programma domenica prossima, dovranno essere muniti di carta di identità inserita nel pettorale di gara, per tutta la durata della corsa.

Motivo: il rischio che qualcuno degli immigrati fermi al confine possa camuffarsi da atleta per varcare abusivamente la frontiera, dove sono stati ripristinati i controlli. In seguito alle misure adottate dalle autorità francesi, dopo gli attentati di novembre a Parigi, l'organizzazione ha distribuito la lista dei partecipanti alla polizia francese con diversi giorni di anticipo e i pettorali degli atleti in gara saranno dotati di microchip che un apposito lettore leggerà una volta varcato il confine.

I pettorali saranno dotati di una apposita fodera per la carta di identità e, nel caso di dubbi, la polizia potrebbe fermare l'atleta per un controllo.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore