/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | lunedì 11 gennaio 2016, 10:14

Ventimiglia: la Confcommercio a disposizione per il rilancio della città dopo lo ‘sblocco’ della zona franca

L’obiettivo è quello di favorire lo sviluppo economico e sociale di quartieri ed aree urbane caratterizzate da disagio sociale, economico e occupazionale, e con potenzialità di sviluppo inespresse.

E’ notizia di ieri che finalmente il Ministero dello Sviluppo Economico ha dichiarato l’emanazione dei bandi per i fondi stanziati nel 2009 al fine di poter finalmente dare attuazione alla zona franca urbana anche nella città di confine che grazie anche alla nuova legge di Stabilità, avrà a disposizione circa 5 milioni di euro.

Le ZFU sono aree infra-comunali di dimensione minima prestabilita dove si concentrano programmi di defiscalizzazione per la creazione di piccole e micro imprese. L’obiettivo è quello di favorire lo sviluppo economico e sociale di quartieri ed aree urbane caratterizzate da disagio sociale, economico e occupazionale, e con potenzialità di sviluppo inespresse.

La notizia è stata accolta in modo molto favorevole dal Presidente della Confcommercio Simone Piccolo che ha auspicato tuttavia che al progetto vengano fornite basi solide evitando così di vanificare tutti gli sforzi realizzati ad oggi: “Ogni prospettiva di sviluppo e di facilitazione del nostro comprensorio deve essere conseguita da tutti (enti, associazioni di categorie, imprenditori) con il massimo impegno e spirito collaborativo ma non fermiamoci come al solito ai proclami perché Ventimiglia è sempre più una città ‘depressa’. La notizia ha un’eco più alta rispetto ai risultati concreti che si possono ottenere perché occorre creare le condizioni affinché questa opportunità possa dare uno slancio a tutto il tessuto produttivo della città. In qualità di associazione, come già dimostrato in passato, ci mettiamo a disposizione per prendere parte alla creazione di un tavolo di lavoro sull’argomento”.

Ventimiglia, quasi l’unico baluardo del nord Italia tra le città per le quali sono previste queste agevolazioni, potrà garantire quali benefici per le piccole e micro imprese esenzioni dalle imposte sui redditi, dall’irap, dall’imposta municipale e l’esonero dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente anche se solo per quelle aree individuate dal progetto. Tra queste le frazioni di Porra, Trucco, Roverino e Ventimiglia Alta.

Lorenzo Ballestra

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore