/ ATTUALITÀ

Affari & Annunci

Vendesi tagliaerba Florabest manuale usato pochissimo quasi nuovo ancora con istruzioni, ideale per piccolo giardino

Cerco lavoro come addetta pulizie stirare o segretaria part time zona Imperia

Vendo Audi A3 Sportback in perfette condizioni!!!Equipaggiamento del veicolo: ABS Airbag conducente Airbag laterali Airbag passeggero Alzacristalli elettrici Antifurto ...

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | giovedì 25 febbraio 2016, 17:08

Ventimiglia: il ‘belvedere’ del centro storico intitolato all’opera Vento Largo dello scrittore Francesco Biamonti

Tale intitolazione vuole essere oltre che un omaggio allo scrittore, assai conosciuto anche a livello nazionale, anche per le sue radici liguri ed il suo innato amore per la terra in cui è nato.

L’Amministrazione ha scelto di intitolare il ‘belvedere’ posto a ponente della città vecchia a ridosso di Porta Nizza all’opera dello scrittore e poeta Francesco Biamonti intitolata ‘Vento Largo’. Tale intitolazione vuole essere oltre che un omaggio allo scrittore, assai conosciuto anche a livello nazionale, anche per le sue radici liguri ed il suo innato amore per la terra in cui è nato di cui scrisse raccontando di passeur e di clandestini di tutte le etnie e nazioni per i sentieri scoscesi che dalla Liguria portano alla Francia passando per Ventimiglia.

Dell’opera ‘Vento Largo’ scrisse il prof. Francesco Improta: “Il tema fondamentale del romanzo: la fuga verso un'oltranza, alla ricerca di un varco che ci consenta di sottrarci alla solitudine e di riempire il vuoto che ci attanaglia, una fuga che sa di morte. Il primo capitolo assume una struttura circolare, non diversamente, del resto, da tutto il romanzo, la fine, infatti, si ricollega all'inizio e alla luce diffusa tra ulivi e solitudini fa riscontro il vento fresco che investe i rami malandati, e luce e vento saranno i reali protagonisti di tutta la vicenda. Non a caso il titolo, "Vento largo", è rappresentativo delle inquietudini che caratterizzano l'animo umano e che ci fanno oscillare nelle direzioni più disparate”.

Lorenzo Ballestra

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore