/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | martedì 26 gennaio 2016, 17:30

Ventimiglia: frana di frazione La Mortola, gli abitanti esasperati dalla situazione invocano il Gabibbo di 'Striscia'

E’ da oltre un anno che il muro franato sulla strada occupa parte della carreggiata mentre transenne rosse e semi-rotte segnalano e delimitano malamente il pericolo.

Con un cartello ‘in rima’ e in bella vista, proprio a pochi passi dalla frana di via delle Ginestre, gli abitanti di Mortola Superiore accusano l’Amministrazione di non avere a cuore la situazione. Non è la prima volta, già ad ottobre era comparsa una sarcastica locandina (ancora presente) che addebitava i ritardi dei lavori a fantomatici ritrovamenti archeologici.

E’ da oltre un anno che il muro franato sulla strada occupa parte della carreggiata mentre transenne rosse e semi-rotte segnalano e delimitano malamente il pericolo. Più volte lamentele dei residenti hanno segnalato il disagio e i consiglieri di minoranza Carlo Iachino e Silvia Malivindi, al fine di rendere pubblici alcuni chiarimenti sulla questione, ad inizio settembre avevano presentato un’interrogazione.

Il nuovo cartellone in cui gli abitanti in rima minacciano di rivolgersi al Gabibbo recita: “Caro Comune, noi di Mortola Superiore siamo incazzati nel modo in cui veniamo trattati. Quando tu hai bisogno del voto noi prontamente ci mettiamo in moto. Sono sedici mesi che il muro è franato e tu ancora non hai operato, non stare lì non sapendo che pesci pigliare ma per una volta facci sognare, ma se proprio non sai come fare forse il Gabibbo ci potrà aiutare”.

Purtroppo – come già aveva fatto presente nei mesi scorsi, l’assessore Gabriele Campagna – il procedimento è stato di lunga durata perché trattandosi di una proprietà privata sono occorsi i tempi per pubblicizzare al proprietario gli oneri ai quali peraltro non ha ottemperato. Ora il 31 dicembre scorso sono stati finalmente affidati i lavori e presto verrà realizzato l’intervento mentre ogni spesa sarà contestualmente notificata al proprietario, prego quindi i residenti della zona di portare ancora un po’ di pazienza”.

Lorenzo Ballestra

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore