/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

fotografica Praktica MTL 5B modello molto vecchio con flash più obbiettivo supplementare e relativa borsa privato...

monolocale ristrutturato nuovo piano terra senza balcone 3 posti letto 350 m dal mare comodo su tutti i servizi 399...

Abito da sposa tessuto originale ARMANI, modello ARMANI, realizzato da Vogue Sposa di Luciana De Stefano. Tessuto seta...

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | martedì 09 febbraio 2016, 07:21

Vallecrosia: sul solettone i bambini giocano a pochi metri da ubriachi e sbandati, i residenti insorgono

Non sono fatti nuovi i recenti atti di vandalismo che si sono perpetrati anche sul lungomare.

I residenti della zona del solettone hanno evidenziato ancora una volta le problematiche e le criticità del quartiere in particolare sottolineando la presenza di disperati e delinquenti che giorno e notte passano le giornate in quella parte della città. Non sono fatti nuovi i recenti atti di vandalismo che si sono perpetrati anche sul lungomare.

La settimana scorsa sulla passeggiata sono state rovesciate panchine e divelti alcuni irrigatori da parte di vandali che avevano ostentato anche una certa sicurezza minacciando i residenti che si erano affacciati per vedere cosa stava accadendo. Sul solettone invece diverse automobili in sosta sono state prese di mira, piccoli furtarelli ma danni ingenti ai veicoli, tra questi anche l’auto del consigliere Cristian Quesada.

Oggi i residenti hanno sollecitato nuovamente l’Amministrazione affinché intervenga in proposito: “E’ possibile che in pieno giorno questa gentaglia bivaccchi a pochi metri dai nostri bambini che non sono liberi di giocare se non sotto la strettissima sorveglianza dei genitori? E in ogni caso anche se fossero al sicuro il quadro è davvero deprimente. Si dovrebbero installare telecamere che hanno un grande valore deterrente per ridurre i crimini ma si dovrebbe anche fare qualcosa per diminuire se non addirittura eliminare la presenza di elementi pericolosi ed ubriachi di questo calibro”.

Lorenzo Ballestra

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore