/ ATTUALITÀ

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | giovedì 28 gennaio 2016, 18:41

Triora: riqualificazione energetica ok del Comune al Piano Regolatore per l'illuminazione comunale

Per migliorare l'efficienza nei consumi e conseguentemente le emissioni di Co2 in atmosfera, assicurando la salvaguardia della salute e la sicurezza dei cittadini e la tutela degli aspetti paesaggistico-ambientali.

Il Comune di Triora ha deciso di affidare al Consorzio Cev - Global Power Service Spa l'incarico di redigere il PRIC del territorio comunale senza oneri per l'Ente alle stesse condizioni descritte in premessa. I ‘Piani della Luce', sono definiti Piani Regolatori dell'Illuminazione Comunale e sono mezzi utili per censire la consistenza e lo stato di manutenzione degli impianti esistenti sul territorio, per disciplinare le nuove installazioni, nonché per stabilire i tempi e le modalità di adeguamento, manutenzione o sostituzione di quelle esistenti. In particolare è uno strumento di pianificazione urbana in grado di integrarsi con altri strumenti del piano (il Piano Strutturale Comunale, Regolamento Urbanistico Edilizio, il Piano Particolareggiato ed i Piani di Recupero, il Piano Urbano del Traffico, il Piano del Colore, il Piano del Rumore ed il Piano Energetico). E’ solitamente diviso in tre fasi: rilievo ed analisi dell'illuminazione esistente, pianificazione degli interventi, progettazione illuminotecnica per l'attuazione degli interventi.

Il Comune ha approvato il disciplinare per la redazione del PRIC e le attività tecniche preliminari oggetto del finanziamento E.L.E.N.A. senza alcun onere. Ha anche deciso di affidare al Consorzio CEV - Global Power Service S.p.a. l'incarico per il supporto nella procedura di riscatto degli impianti di pubblica illuminazione di proprietà di terzi, con esclusione del corrispettivo per il riscatto degli impianti e delle spese derivanti dagli eventuali contenziosi giudiziari in sede civile o amministrativa conseguenti all'azione intrapresa per il riscatto stesso.

Al consorzio CEV, senza spese, il comune ha affidato l’incarico (anche a nome dell'Ente stesso), per l'ottenimento di tutte le forme di contribuzione, finanziamento e supporto pubblico o privato, di qualunque natura, di fonte europea, nazionale e regionale, per il recupero dei costi anticipati per la revisione e aggiornamento del PRIC, per la redazione degli elaborati esecutivi degli interventi volti al raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni attraverso il miglioramento dell'efficienza energetica, per la successiva realizzazione e gestione degli interventi, ancorché per tutti gli altri costi che possono accedere ad analoghe forme di sostegno pubblico; tale attività di ricerca di accesso ai fondi pubblici ha lo scopo di ridurre i costi degli interventi e di aumentare il beneficio per l'Ente.

Il Comune intende perseguire le iniziative per la riqualificazione energetica degli impianti di pubblica illuminazione, in modo da migliorare l'efficienza nei consumi e conseguentemente le emissioni di Co2 in atmosfera, assicurando la salvaguardia della salute e la sicurezza dei cittadini e la tutela degli aspetti paesaggistico-ambientali. Proprio per questo  occorre predisporre i Piani della Luce.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore