/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | martedì 19 gennaio 2016, 18:38

Taggia: declassamento dei Vigili del Fuoco di Sanremo, l'amministrazione Genduso si schiera con i pompieri e scrive al Ministro Alfano

Il Comune di Taggia ha promosso un incontro con i vertici sindacali della FNS CISL dei Vigili del Fuoco di Imperia, che in questi mesi stanno portando avanti una lotta contro il declassamento del Distaccamento di Sanremo.

Il Comune di Taggia ha promosso un incontro con i vertici sindacali della FNS CISL dei Vigili del Fuoco di Imperia, che in questi mesi stanno portando avanti una lotta contro il declassamento del Distaccamento di Sanremo. 

Al tavolo di discussione oltre ai Sindacalisti, hanno partecipato il Sindaco Genduso e l'assessore delegato alla Protezione Civile Luca Napoli, il quale é stato promotore di un ordine del giorno nell'ultimo Consiglio Comunale tabiese votato all'unanimità, che impegnava il Sindaco ad attivare tutto quanto in suo potere per evitare questo sciagurato declassamento. Il Primo Cittadino ha così redatto una lettera indirizzata al Ministro dell'Interno Angelino Alfano ed al Sottosegretario delegato al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Onorevole Giampiero Bocci, nella quale viene rimarcata l'importanza strategica del presidio pompieristico matuziano, ed anzi della necessità di migliorarne i mezzi operativi.

Questo il testo della missiva: "Con il riordino delle dotazioni organiche del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco approvato con il decreto ministeriale 100/2015 sono stati riclassificati i Distaccamenti locali che, in taluni casi, sono stati declassati con conseguente riduzione del personale e pertanto delle presenze nel numero dei vigili di turno operativo giornaliero. II distaccamento di Sanremo, che ha una competenza operativa su di un territorio molto vasto e complesso, e stato interessato negativamente da questa riclassificazione che incide su una realtà complessa dal punto di vista orografico, viabilistico, infrastrutturale e con forte valenza turistica qual e quella del ponente ligure.

Tale distaccamento ha competenza operativa su di un'area costiera che va dal Comune di Santo Stefano al Mare fino a quasi il confine di Stato nonché su tutti i comuni dell'immediato entroterra e delle valli Argentina ed Armea. Questo esteso territorio, molto delicato dal punto di vista geomorfologico, in cui sono presenti numerose infrastrutture viarie e turistiche e che nel periodo estivo moltiplica i propri abitanti, viene servito da soli 7 vigili per turno, per di piu con mezzi inadeguati. Dal distaccamento di Sanremo partono inoltre i rinforzi per quello di Ventimiglia, composto da una sola squadra operativa, lasciando di fatto ad un pugno di uomini il controllo di metà della Provincia di Imperia, un'area come detto molto delicata per il rischio idrogeologico, per il rischio sismico, per le peculiarità orografiche, per la forte presenza di infrastrutture turistiche e di comunicazione ed infine per il significative incremento della popolazione nel periodo estivo.

In numerose occasioni I'Amministrazione Comunale ha potuto verificare il grande impegno di questi uomini e le difficolta che quotidianamente debbono affrontare e pertanto si e ritenuto necessaria rivolgere al Governo un appello affinché sia trovata una soluzione che consenta di riconsiderare il declassamento del Distaccamento di Sanremo e di garantire in tal modo una presenza adeguata dei Vigili del Fuoco sui territorio, a tutela delle cose e delle persone di una delle zone piu belle d'Italia".

L'Amministrazione Comunale di Taggia auspica che il Governo centrale possa rivalutare la decisione presa, bloccando il decreto salvaguardando così un territorio fragile e sempre a rischio idrogeologico e colpito da numerosi incendi boschivi.

 

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore