• Serie D, Ris. finale

    1 Savona

    79' Damiani

    0 Lavagnese

  • Serie D, Ris. finale

    1 Sanremese

    63' Gagliardi

    2 Finale

    6' Capra, 59' Roda
  • Serie D, Ris. finale

    0 Ghivizzano

    2 Argentina

    4' Compagno, 87' Lo Bosco
  • Promozione, Ris. finale

    1 Pallare

    12' Saviozzi

    1 Ceriale

    74' Conforti
  • Prima Categoria, Ris. Finale

    2 Altarese

    32' Rovere, 53' Brahi

    3 Pontelungo

    11' Tomao, 74' Badoino, 86 Tomao
 / ATTUALITÀ

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | mercoledì 03 febbraio 2016, 09:07

Sanremo: personale artistico della Sinfonica 'costretto' a ridursi del 20% lo stipendio

I sindacati lanciano l'allarme sul futuro dell'Orchestra e poi denunciano, "Il taglio non ha interessato tutto il personale amministrativo dell'ente".

Il giorno 22 c.m. il CdA della “Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo” ha convocato le Associazioni Sindacali per un incontro. "A fronte di una situazione economica deficitaria, un buco di bilancio di circa 400.000 €, il CdA ha proposto a tutto il personale artistico e solo artistico, una riduzione dello stipendio del 20% per l’anno in corso, chiedendo che ogni singolo strumentista presentasse al più presto una richiesta personale di "part-time difensivo” all’80% dello stipendio, definendolo necessario per la sopravvivenza dell’Ente" - annunciano CGIL CISL UIL FIALS - CISAL

"Questo nonostante tre anni trascorsi in "contratto di solidarietà", limite massimo consentito, con riduzione dello stipendio del  40% nei primi due anni e al 20% nel terzo anno, malgrado  la sospensione unilaterale del contratto integrativo che ha portato ad un’ulteriore diminuzione delle buste paga" - replicano ulteriormente i sindacati.

"Nonostante  tutte queste riduzioni alla riunione con i Sindacati sono state presentate dal CdA due sole alternative: il "part-time difensivo" o i licenziamenti. I rappresentanti sindacali hanno respinto immediatamente le richieste aziendali, avvenute tra l’altro in una riunione non verbalizzata e con un resoconto scritto  solo alcuni giorni dopo. Ma la storia non finisce. - denunciano - Il giorno 26 c.m. il personale artistico viene avvertito che il pagamento degli stipendi di gennaio avrebbe subito un ritardo. Dopo un'immediata reazione sindacale il giorno 28 sono stati accreditati gli emolumenti.
La liquidazione nelle buste paga del personale artistico era regolare al 100% ma.... il netto accreditato sul conto corrente risultava ridotto all'80%: taglio comprendente anche trasferte fiscalmente esenti. Tutto ciò senza nessun preavviso o giustificazione da parte del CdA e soprattutto senza che fosse formulata alcuna ipotesi di restituzione".

"Interpellato il Direttore Generale, la risposta è stata: “il CdA avrà avuto i suoi motivi per aver agito in questo modo", confermando inoltre che il personale amministrativo aveva invece percepito il 100% degli emolumenti e di fatto evidenziando un trattamento differenziato tra dipendenti all’interno dello stesso Ente. - accusano CGIL CISL UIL FIALS - CISAL - A voler essere bravi e visto che siamo nell’anno della misericordia, si potrebbe dire che il personale artistico ha fatto un "prestito" alla Fondazione e che questo dovrebbe essere iscritto nel bilancio 2016 come "debito" nei confronti del Personale. Ma questo comportamento fa presumere che la Dirigenza stia pensando a ridurre, smembrare o addirittura eliminare il personale artistico, magari attuando dei licenziamenti per “giustificato motivo oggettivo". 

"Dopo oltre cento anni di storia dell’Orchestra Sinfonica, ci chiediamo che ne sarà del futuro della stessa, del nostro e quello delle nostre famiglie. - chiosano - Nonostante il comportamento vergognoso e pieno di silenzi attuato dal CdA, noi continuiamo a lavorare con la professionalità che ci distingue al fine di portare a termine la manifestazione festivaliera, proprio per non penalizzare ulteriormente la nostra amata cittadina ridicolizzata in tutto il mondo dai recenti avvenimenti... a riprova del nostro attaccamento alla nostra orchestra".

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore