/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

ATTUALITÀ | sabato 13 febbraio 2016, 12:13

Sanremo: dopo oltre 20 anni nella Pigna riapre Santa Brigida, la chiesa che sogna di diventare centro culturale

“Questa è una piccola sfida che ho raccolto appena eletto insieme all’amministrazione Biancheri - sottolinea l’assessore Faraldi - La ristrutturazione era partita nel 1998, l’abbiamo fatta nell’ambito dei fondi europei e nel 2015 abbiamo rideterminato le quote distribuite su ‘Pigna-mare’.

Dopo oltre 20 anni riapre i battenti la piccola chiesa di Santa Brigida nella Pigna di Sanremo. Si può dire terminato uno dei più longevi casi di ristrutturazione edilizia. Questo particolare luogo ritrova nuova vita come punto di riferimento per le tante associazioni che vogliano fare cultura per la città dei fiori. 

L’input era arrivato dal Coordinamento per le Associazioni di Sanremo che aveva insistito su questo progetto con l’amministrazione Biancheri che si era trovata molto favorevole sul nuovo corso che poteva esser dato a questo luogo. Per partecipare alla cerimonia di riapertura erano presenti il sindaco Alberto Biancheri, insieme al vicesindaco nonché assessore al centro storico Leandro Faraldi ed ai rappresentati delle associazioni Pigna Mon Amour, Fare Musica ed infine della cooperativa CMC.

“Abbiamo ritrovato un altro spazio culturale importante dopo Santa Tecla. - spiega il primo cittadino - Stiamo concludendo i lavori di Palazzo Nota ed abbiamo investito risorse sul Palazzo delle Rivolte. Oggi riconsegniamo alla città uno spazio culturale che potrà essere liberamente fruibile dalle associazioni e dai cittadini anche se dobbiamo ancora riunirci con i rappresentanti di queste realtà culturali per determinare quali progetti portare avanti”. 

“Questa è una piccola sfida che ho raccolto appena eletto insieme all’amministrazione Biancheri - sottolinea l’assessore Faraldi -  La ristrutturazione era partita nel 1998, l’abbiamo fatta nell’ambito dei fondi europei e nel 2015 abbiamo rideterminato le quote distribuite su ‘Pigna-mare’. Abbiamo recuperato i soldi per rifare l’impianto elettrico, quello idraulico, sistemare i bagni e rifare riscaldamento. Rimane tuttavia l’esempio di come non si debbano fare ristrutturazioni”. 

“Adesso faremo verifiche con i Vigili del Fuoco per i permessi e darlo senza fare ogni volta autorizzazioni particolari. Questo è un centro di aggregazione per chi vuole fare teatro o musica o chi vorrà fare anche una festa di compleanno. Era una sfida per il centro storico e come assessore era una sfida che ho raccolto per ridarlo alla cittadinanza. Questo è uno dei piccoli tasselli nell’economia. In questo piccolo periodo abbiamo stanziato, investito o speso nella città vecchia, 3milioni e 200mila euro, non sono tanti ma sono molti di più di quelli spesi negli ultimi 10 anni in questa piccola parte della città” - conclude Faraldi. 

Domani ci sarà l’inaugurazione vera e propria con il primo evento che animerà questa Chiesa. alle 15.30 prenderà il via un pomeriggio all’insegna della musica ’no-stop’ e molto altro. Spazio quindi alla canzone d'autore, ad atmosfere ironico-swinganti, folk in salsa ligure ed esposizioni di tavole fumettistiche. Sono attesi i cantautori Ila Rosso e Fabrizio Scolletta detto "Sculla" entrambi da Torino, gli chansonnier sanremesi Ramon Gabardi, Christian Gullone e Amedeo Grisi, due gruppi che fondono musica ed ironia ovvero Bruti e Boi con la loro canzone dialettale ligure, la Ziki Paki Band, progetto di Freddy Colt sulla canzone umoristica in salsa swingante, e la performance del violinista Davide Laura. Inoltre, la chiesa di Santa Brigida si dà lustro anche accogliendo la mostra "Mash Up Comics", una raccolta di tavole firmate da Larry Camarda realizzate con tecnica mista (china, tempera, acrilico, etc.) dove personaggi cult come Diabiolik ed Eva Kant si incontrano in fantasiose re-interpretazioni.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore