/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | domenica 06 marzo 2016, 13:11

Sanremo: commercianti di San Martino verso la costituzione del Civ, previsto per lunedì 14 marzo l'incontro con il Sindaco Biancheri

Venerdì scorso alla riunione hanno preso parte circa trenta commercianti, ma è intenzione dei promotori dell'iniziativa, prima di arrivare alla costituzione definitiva del Civ, contattare e coinvolgere tutte le attività commerciali presenti nel quartiere.

Si è svolta venerdì pomeriggio la prima riunione del 'Costituendo Civ San Martino', con la quale i commercianti di uno dei quartieri più popolosi della nostra città, hanno gettato le basi per la costituzione di un organo di confronto con l'Amministrazione comunale. L'operato congiunto delle attività commerciali ha l'intento di raccogliere alcune proposte da condividere con il primo cittadino.

Lunedì 14 marzo, infatti, il 'Costituendo Civ San Martino' incontrerà il Sindaco di Sanremo Alberto Biancheri, per affrontare insieme alcune delle questioni che interessano il rione e che - come tengono a sottolineare i promotori di questa iniziativa - vanno ben al di là della semplice introduzione dello Street Control.

Quest'ultimo ha solamente accentuato le criticità infrastrutturali di un quartiere che, in questo momento, vuole costituire un Civ proprio per farsi promotore del loro miglioramento, nonché per creare un interlocutore ufficiale con il quale potrà interfacciarsi l'Amministrazione.

Venerdì scorso alla riunione hanno preso parte circa trenta commercianti, ma è intenzione dei promotori dell'iniziativa, prima di arrivare alla costituzione definitiva del Civ, contattare e coinvolgere tutte le attività commerciali presenti nel quartiere.

Secondo le prime indiscrezioni, al centro dell'incontro, e ovviamente della riunione con il Sindaco Biancheri, la questione viabilità, non una tematica nuova per il quartiere San Martino che da via della Repubblica a Strada San Martino ha da sempre fatto i conti con molte carenze messe in luce oggi dallo Street Control, anche per quel che riguarda la questione parcheggi.

Il Costituendo Civ San Martino dovrebbe presentare al Sindaco Biancheri una serie di proposte migliorative legate alla viabilità, alla sicurezza e alla pura riorganizzazione del quartiere e rispetto delle regole. In questo caso spicca quella relativa alla richiesta del cosiddetto 'Vigile di Quartiere', una figura per la quale i residenti si stanno battendo da tempo e per cui si erano già mossi con una raccolta firme. Ne sono state depositate in comune circa quattrocento a supporto della relativa richiesta, anche se non è stata ancora ricevuta una risposta ufficiale.

L'intento è quello di introdurre all'interno del quartiere una figura capace di far rispettare con intervento a piedi, giudizioso e costante, le zone a rotazione, per quanto riguarda i parcheggi, e l'ordine in generale.

Proprio la creazione di parcheggi a rotazione, dedicati alle soste brevi e il ripensamento della segnaletica orizzontale in alcuni punti per razionalizzare i posteggi esistenti; è la proposta più ampia che il Costituendo Civ San Martino presenterà al Sindaco in merito alla riorganizzazione della viabilità e della sosta, cosicché commercianti, residenti e clienti possano non solo scongiurare il pericolo di eventuali sanzioni, ma soprattutto non intralciare la viabilità cittadina.

Sul lungo periodo, le richieste scaturite dalla riunione sono di natura più impegnativa, come l'eventuale progettazione di un grande parcheggio/silos che permetta l'assorbimento di parecchie vetture e una permanenza più comoda per i turisti – sono molti i proprietari di seconde case all'interno del quartiere – i lavoratori in entrata verso la città o semplicemente la clientela per le numerose attività che alimentano l'economia del quartiere. Si tratta comunque di alcune proposte che da qui al giorno della riunione con il primo cittadino potranno anche subire aggiunte o miglioramenti.

Strada San Martino, secondo quanto segnalano i commercianti, dopo l'introduzione dell'obbligo di svolta a destra in uscita, è diventata praticamente inutilizzata, senza però che questo abbia giovato alla sicurezza di via della Repubblica, come avrebbe dovuto essere, dal momento che quest'ultima resta ancora una strada altamente pericolosa e percorsa ancora ad un'elevata velocità.

Le attività commerciali, con la costituzione del Civ, intendono instaurare con l'Amministrazione un dialogo che favorisca la discussione di tematiche come quella della sicurezza e si rendono comunque disponibili a collaborare con la stessa proprio per incentivare una campagna di sensibilizzazione rivolta ai cittadini e a tutti i loro clienti

Simona Della Croce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore