/ ATTUALITÀ

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | mercoledì 23 marzo 2016, 09:18

Sanremo: circa 5mila steli di fiori recisi per ornare la Basilica di San Pietro a Roma

"Ringrazio il Vaticano per l’onore e la grande opportunità affidata alle nostre imprese agricole" – commenta Antonio Fasolo, presidente dell’Azienda speciale Riviera dei Fiori.

Sono stati scelti i fiori tipici della Riviera dei fiori e le aromatiche di Albenga per ornare la Basilica di San Pietro, a Roma, in occasione della Santa Messa celebrata per la Domenica delle Palme. "Ringrazio il Vaticano per l’onore e la grande opportunità affidata alle nostre imprese agricole – commenta Antonio Fasolo, presidente dell’Azienda speciale Riviera dei Fiori – ma anche Coldiretti Liguria e Campagna Amica, le cui aziende affiliate hanno fornito le proprie bellissime produzioni di fiori recisi e piante aromatiche in  vaso per l’allestimento floreale di questa importante celebrazione".

Le imprese agricole liguri coinvolte hanno contribuito all’ornamento della piazza, del sagrato e dell’altare, fornendo una nutrita rappresentanza di fiori recisi e piante aromatiche, tipici del territorio ligure. In particolare, intorno all’altare di San Pietro, sono stati sistemati i coloratissimi fiori recisi di Sanremo, soprattutto, bocche di leone e fiore di pesco: circa 5 mila steli.

Le piante aromatiche caratteristiche di Albenga, circa 18 mila piantine, tra cui timo, rosmarino, maggiorana, lavanda, erano invece poste sul sagrato. Circa 500 kg di fronde e rami verdi sono stati utilizzati per completare l’allestimento. Dalla Liguria oltre fiori, fronde e aromatiche è partito anche il team di fioristi che con la loro bravura ha saputo rendere al meglio la bellezza delle produzioni floricole liguri.

 

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore