/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | sabato 30 gennaio 2016, 09:31

Sanremo: c'è un progetto per il restyling di piazza Siro Carli, intervista esclusiva all'assessore Menozzi

Svelati i primi dettagli che porteranno all'abbellimento di questa ritrovata piazza sanremese.

Piazza Siro Carli con le nuove fioriere

A Sanremo prosegue il percorso di rinascita di piazza Siro Carli, ormai legata a doppio filo con piazza Muccioli. In quest’ultima proprio nella notte tra giovedì e venerdì è stato posizionato il secondo dei nuovi chioschi ed il 12 febbraio ne seguirà un terzo. Le due piazze sono collegate ormai da diverse settimane quando ha preso il via una corposa opera di restyling con la demolizione dei vecchi chioschi dei fiori e l’installazione dei nuovi nello spazio di fronte. 

Tra gli obiettivi dell’amministrazione comunale guidata da Alberto Biancheri c’è proprio la volontà di far rinascere piazza Siro Carli. Ne sa qualcosa l’assessore all’Arredo Urbano Mauro Menozzi che da tempo sta seguendo in prima linea l’evoluzione di questa  operazione. Proprio ieri aveva annunciato al nostro giornale come dopo 50 anni, grazie allo spazio liberato, ci sarà la possibilità di installare un palco e dar vita ad un evento musicale durante la settimana del Festival. “Abbiamo preso dai cassetti degli uffici di palazzo Bellevue un progetto - spiega Menozzi - che sarà necessario approfondire, presentare e far approvare soprattutto dalla soprintendenza di Genova. Vogliamo far rinascere piazza Siro Carli e per farlo bisognerà eliminare anche l’ultimo chiosco e quindi serve questo progetto sulla piazza”. 

L’idea è di portare a termine il complesso iter di abbellimento di questo nuovo spazio. “Nei giorni scorsi abbiamo iniziato eliminando quelli che erano gli impedimenti strutturali lasciati dai lavori di demolizione ed inserendo delle belle fioriere. Uno degli aspetti principali è rappresentato dall’opera di pulizia e ripristino della pavimentazione che è molto bella proprio perché storica. Questo lavoro permetterà quindi di mettere a posto anche tutta la rete di sottoservizi che passa sotto la piazza. A questo poi si aggiungerà un nuovo sistema di illuminazione, delle sedute in pietra sulla falsariga di quanto visto in piazza Muccioli ed un’eliminazione della vegetazione presenta a favore di fioriere mobili che siano adattabili secondo le necessità della piazza. Certo, una volta che saranno stabiliti con precisione tutti i dettagli del progetto sulla piazza a quel punto bisognerà aver ben chiari quelli che saranno i costi di realizzazione di questi interventi e bisognerà quindi inserirlo nel documento per le opere pubblica prima del passaggio del bilancio. Non sarà semplice ma è un progetto su cui pontiamo molto e che vogliamo realizzare nel minor tempo possibile”.

Insomma un progetto ambizioso e sicuramente non privo di ostacoli considerando i vari passaggi che dovrà affrontare prima di arrivare alla messa in atto. A questi aspetti di restyling della piazza ovviamente si aggiunge anche il piano dehor che la dovrà regolamentare. “Non sarà un vero e proprio piano, stiamo già cercando di dare delle regole da rispettare  alle attività che si affacciano sulla piazza . In fin dei conti non abbiamo tolto i chioschi per farci mettere sopra qualcos’altro. Gli stessi dehor si potranno sviluppare nella piazza e le fioriere serviranno in parte a coprirli dando un aspetto comunque omogeneo, anche se il punto è che proprio i dehor non invadano la piazza o non la nascondano alla vista e soprattutto lascino il giusto spazio pubblico per gli altri cittadini che vorranno godersi la piazza” - conclude Menozzi.

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore