/ ATTUALITÀ

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | giovedì 25 febbraio 2016, 07:25

Sabato prossimo sessione ordinaria degli esami finali per l’Accademia di Belle Arti di Sanremo

Quattro studenti discuteranno la tesi di laurea con cui terminano il loro percorso formativo accademico-universitario.

Dragan Agen, Corso di Grafica e Illustrazioni, presenta una tesi sull’uso del colore nell’arte sacra ; Di Certo Priscilla, Corso di Architettura d’Interni e Design, si è occupata di Villa Sultana, l’imponente struttura architettonica di Ospedaletti (il primo Casinò d’Italia) su cui elabora un progetto di recupero e restauro sia strutturale che di arredo abbinato ad una proposta di valorizzazione; Giulia Moscato e Roberto Marino, entrambi  del Corso di Architettura d’interni e Design, propongono un interessante lavoro integrato in quanto le due tesi si compendiano sviluppando lo stesso tema in due prospettive diverse: la Moscato ha ideato, progettato, disegnato e realizzato materialmente il prototipo di una sedia/tavolino facilmente trasformabile mentre Roberto Marino ne ha ideato, disegnato e realizzato materialmente il packaging.

Due lavori che sono il risultato di competenze articolate che vanno dal design, alla progettazione, al packaging e non ultima al management per l’arte, discipline che hanno seguito durante il triennio e da cui hanno ricavato le competenze per progettare proposte di  nuovi interventi tecnico-artistici. Tutte quattro le tesi di laurea si segnalano per l’aderenza alla realtà, a temi che hanno una rispondenza nel contesto territoriale in cui i laureandi vivono e probabilmente si inseriranno occupazionalmente ed al quale offrono proposte di abbellimento, di arricchimento ambientale e di valorizzazione.

Ogni intervento abbina ad una premessa storica una parte sostanziale incentrata sulla progettazione elaborata nel rispetto delle prerogative formali, sostanziali e professionali richieste sia dalle normative vigenti e dalle tendenze contemporanee  sia dal mercato del lavoro che questi giovani avranno possibilità di praticare quanto prima grazie al loro corredo di una preparazione molto professionale in cui le conoscenze sono solo il punto di partenza per conseguire la necessaria autonomia di scelta e di operatività pratica.  

Ed è proprio la preparazione a svolgere con competenza tutte le operazioni di un progetto  professionale uno dei principali fili conduttori della strategia formativa dell’Accademia di Sanremo applicata ai settori della grafica non solo pubblicitaria, dell’architettura e dell’arredo d’interni, del design, della decorazione e della pittura. Settori che aprono a loro volta ad una serie di espansioni collaterali che contribuiscono a formare profili professionali molto flessibili e preparati su diversi fronti operativi  in linea con le richieste avanzate oggi dall’imprenditoria.

Gli esami e si terranno nella sala “Dama Grigia” dell’Hotel Miramare (accesso a destra dell’ingresso principale) e sono pubblici, perciò chiunque abbia piacere di assistervi sarà gradito ospite.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore