/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | mercoledì 02 marzo 2016, 17:11

Quest’anno non abbandonare… la tua auto!

A Sanremo in questi giorni la vita cittadina torna alla normalità ed alla routine di sempre, dopo che anche gli ultimi lavori post-festival sono terminati e gli ultimi autocarri RAI hanno abbandonato la città

A Sanremo in questi giorni la vita cittadina torna alla normalità ed alla routine di sempre, dopo che anche gli ultimi lavori post-festival sono terminati e gli ultimi autocarri RAI hanno abbandonato la città. E fortuna che almeno loro la città la lasciano, a differenza di alcuni stranieri che, chissà, magari affezionati alla città madrina per eccellenza della musica italiana, decidono gentilmente di lasciare un dono in ricordo della loro passata presenza in città. E che dono! Decisamente vistoso ed… ingombrante! Tanto da non essere stato particolarmente apprezzato dai cittadini.

In via Pietro Agosti infatti, il parcheggio pubblico, uno dei “non molti” in città, è sovraffollato di auto abbandonate, tutte di targa straniera, tali non tanto - e non solo - di danneggiare l’immagine della città, quanto di occupare spazio prezioso ai cittadini che desiderano parcheggiare nei dintorni.

Quello che “fa strano” in questo caso, è il fatto che oggi vendere l’auto, anche se in condizioni pessime e prossima alla rottamazione, non è più un caso disperato, tutt'altro. Ci sono infatti numerose aziende, nate in anni non sospetti, che hanno come propria caratteristica principale quella di acquistare ogni tipo di auto, in qualsiasi condizione si presenti e di qualsiasi marca. Molto probabilmente i proprietari delle auto abbandonate in via Pietro Agosti non erano a conoscenza, e non lo sono ancora oggi, dei mezzi che la rete offre, e hanno pensato bene di lasciare le loro auto ben parcheggiate, piuttosto che presentarsi da un carrozziere o sfasciacarrozze e rischiare di di dover pure pagare per la loro riparazione o rottamazione.

Se invece avessero avuto l’accortezza di informarsi e farsi un giro in internet avrebbero scoperto un modo non solo per liberarsi velocemente del proprio veicolo ma pure di guadagnarci qualche soldo, che certo, non li avrebbe resi ricchi ma non avrebbero certo rifiutato. Detto ciò, probabilmente davvero i proprietari di queste auto erano all’oscuro di queste aziende specializzate nell’usato.

A questo punto, consapevoli del fatto che non molti lettori saranno dell’idea di voler abbandonare la propria auto una volta intenzionati ad acquistare una nuova quattroruote, ci limitiamo a consigliare di valutare l’idea di vendere la propria auto, soprattutto se in pessime condizioni, per mezzo di una di queste aziende, o perlomeno di provare il servizio offerto, e valutare se la vendita si rivela un affare o un totale buco nell’acqua. Resta comunque il fatto che si tratta di un servizio gratuito, quello ad esempio di noicompriamoauto.it, in cui è possibile recarsi in una sede con la propria auto sicuramente non lontano dalla città in cui si abita, se non nella stessa addirittura. Rispetto ad una vendita in privato, che può richiedere molto tempo ed energie, l’intera procedura in questo caso si limita a poco più di una giornata, senza stress ed impegni, ma lasciando che siano i tecnici specializzati ad occuparsi di ogni passaggio ed ogni questione tecnica. Tanto vale provare.

 

ip

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore