/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | giovedì 24 marzo 2016, 16:08

Pigna: il Consiglio comunale ha approvato la convenzione per la gestione associata del servizio di raccolta dei rifiuti

Con i comuni di Ventimiglia (capofila), Camporosso, Dolceacqua, Airole, Apricale, Castelvittorio, Isolabona, Olivetta San Michele, Rocchetta Nervina e la stessa Pigna

Il Consiglio comunale di Pigna, piccolo centro della Val Nervia, ha approvato la convenzione tra le amministrazioni comunali di Ventimiglia, Camporosso, Dolceacqua, Airole, Apricale, Castelvittorio, Isolabona, Olivetta San Michele, Rocchetta Nervina e la stessa Pigna, per la gestione in forma associata delle funzioni inerenti all'affidamento del servizio pubblico di raccolta, trasporto, raccolta differenziata e utilizzo delle infrastrutture al servizio della raccolta differenziata.

I Comuni in convenzione devono infatti provvedere all'avvio delle procedure finalizzate all'affidamento di un nuovo appalto del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani, compresa la frazione riciclabile e, proprio per questo hanno sottoscritto nel maggio scorso un apposito Protocollo d'Intesa per la gestione aggregata dei servizi.

Durante la Conferenza dei Sindaci del giugno scorso, considerata l'urgenza di procedere all'affidamento dei servizi, l'Amministrazione provinciale ha accolto la proposta dei Comuni di costituire tra di loro una zona omogenea, prevedendo che, in una prima fase, i Comuni di Ventimiglia, Camporosso, Dolceacqua, Airole, Apricale, Castelvittorio, Isolabona, Olivetta San Michele, Pigna e Rocchetta Nervina, con Comune capofila Ventimiglia, diano corso alla procedura ad evidenza pubblica per l'affidamento dei servizi relativi alla raccolta e al trasporto dei rifiuti, alla raccolta differenziata e all'utilizzo delle infrastrutture al servizio della raccolta differenziata, introducendo una apposita clausola contrattuale che preveda la possibilità di risoluzione del contratto nel momento in cui sarà individuato il gestore unitario della zona, nonché la possibilità di adesione da parte di altri enti facenti parte della stessa zona.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore