/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

fotografica Praktica MTL 5B modello molto vecchio con flash più obbiettivo supplementare e relativa borsa privato...

monolocale ristrutturato nuovo piano terra senza balcone 3 posti letto 350 m dal mare comodo su tutti i servizi 399...

SANREMO, SPLENDIDA VISTA MARE. PRIVATO VENDE MONOLOCALE ARREDATO AL 7° PIANO DI UN BEL COMPLESSO IN OTTIME CONDIZIONI....

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | venerdì 19 febbraio 2016, 12:20

Permessi e autorizzazioni, gli amministratori rispondono dei ritardi: svolta per il caso Dimar a Ventimiglia?

Una sentenza del Tar Liguria condanna la PA a pagare i danni per ostruzionismo inutile.

Il Tar della Liguria, con sentenza 933/2015 si è espresso accogliendo il ricorso proposta dalla Ferrania Techologies  e condannando il comune di Cairo Montenotte al pagamento di 919.000 euro più le spese come risarcimento per il ritardo della rilascio di una concessione.

Nella sentenza il Tar stabilisce che, se la PA ha aggravato inutilmente i tempi per il rilascio di un permesso nell’ambito di un procedimento amministrativo per una autorizzazione o concessione, deve risarcire il privato per la lesione del proprio interesse  legittimo e il danno causato degli gli atti e comportamenti ritenuti ostruzionistici dal tribunale.

Una sentenza che sembra destinata a estendersi ad altre realtà della regione, a partire dal comune di Ventimiglia, dove è in atto da tempo un contenzioso della società Verrando, in merito al rilascio del permesso per realizzare un parco commerciale in località Bevera, che porterebbe a 200 nuovi posti di lavoro.

Molto dipenderà dalle prossime decisioni del Consiglio di Stato attese per il 16 marzo prossimo e che potrebbero avere uno strascico di polemiche ancora più forte di quello che si è registrato sino a oggi. Non è esclusa, infatti, la possibilità di una azione di richiesta danni da parte della società ricorrente contro l’amministrazione comunale per il mancato o ritardato adeguamento alle decisioni del Tar.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore