/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | giovedì 03 marzo 2016, 14:57

Martedì prossimo è la festa della donna: produzione di mimosa crollata del 40 per cento

Colpa dell'inverno umido e caldo, la produzione di mimosa in provincia di Imperia e, il prezzo al chilo in alcuni casi potrebbe addirittura raddoppiare.

La festa della donna potrebbe essere meno 'gialla': e' infatti crollata del 40 per cento, colpa dell'inverno umido e caldo, la produzione di mimosa in provincia di Imperia e, il prezzo al chilo in alcuni casi potrebbe addirittura raddoppiare.

Si passa dai 7/8 euro ai 10/15 euro al chilo. E' l'allarme lanciato da Franco Fogliarini, presidente della Cooperativa Agroflor, di Seborga, nell'entroterra di Bordighera, la cui vallata è tra i maggiori produttori di mimosa della provincia. "Grazie all'8 marzo - spiega - è un fiore che continua ad avere mercato. Quest'anno per l'inverno troppo caldo o per l'umidità, la fioritura è avvenuta in anticipo e il raccolto è ormai terminato"

La produzione deve essere conservata in frigo, per non più di 20-25 giorni. Anche questa operazione fa lievitare i costi. La mimosa raccolta deve essere suddivisa in mazzetti in sacchetti di plastica che vanno successivamente sistemati in una scatola che deve essere mantenuta a una temperatura di zero gradi centigradi.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore