/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | sabato 20 febbraio 2016, 18:20

Manifestazione di Forza Nuova alla frontiera francese, Fiore: “Gli immigrati non sono profughi” (VIDEO)

I militanti di estrema destra hanno gridato a gran voce alcuni slogan: “Politici corrotti la vostra professione è fare i soldi con l’immigrazione”, “Droga, violenza, prostituzione questa è la vostra integrazione”.

Questo pomeriggio, mentre la breve manifestazione ‘antifascista’ di qualche ora prima alla stazione di Ventimiglia andava disperdendosi (QUI), è giunto alla frontiera di Ponte S. Ludovico Roberto Fiore, segretario nazionale del movimento di estrema destra, accompagnato da una cinquantina di sostenitori e manifestanti. Il corteo ha sfilato difronte alle forze dell’ordine per circa un’ora tra slogan e striscioni.

Siamo qui per far capire che l’Italia deve chiudere i confini al flusso di immigrati artificialmente creato e composto al 97% da immigrati economici e forse anche da qualche elemento peggiore – ha spiegato il senso della manifestazione Roberto Fiore – non ci sono rifugiati e non ci sono profughi. Forza Nuova al contrario di altri partiti vuole fare le passeggiate della sicurezza e presidiare i luoghi difficili. I parlamenti hanno già tradito e l’unica soluzione possibile può passare solo attraverso le mobilitazioni popolari e le nostre sono sempre più forti.”

Strade bloccate che hanno causato anche qualche disagio in termini di traffico mentre i militanti di estrema destra hanno gridato a gran voce alcuni slogan: “L’Italia agli italiani, l’Europa agli europei, stop all’invasione”, “Casa, lavoro solo agli italiani”, “Politici corrotti la vostra professione è fare i soldi con l’immigrazione”, “Droga, violenza, prostituzione questa è la vostra integrazione”.

I militanti del PNF e di Forza Nuova – hanno aggiunto Fiore e Ivan Benedetti, leader del parallelo partito francese – sono risoluti perché non è possibile che Italia e Francia diventino ricettacolo di immigrati, persone che vogliono, nel migliore dei casi, soltanto lucrare o peggio installare cellule che un domani metteranno in pericolo la nostra incolumità”.

Durante il corteo che si è svolto in modo pacifico, Fiore ha poi ricordato l’impegno nelle città liguri abbandonate sia dalla destra che dalla sinistra, citando il recente caso del quartiere periferico genovese di Quezzi dove il movimento ha mosso battaglia contro l’apertura di un centro migranti.

Tra chi ha assistito alla manifestazione presente anche lo scrittore ventimigliese Enzo Barnabà che, avvicinato da alcuni forzanovisti in fase di volantinaggio, allo slogan: “Stop all’invasione” ha replicato: “Credo che abbiate sbagliato fronte perché qui i migranti tentano di uscire dall’Italia non di entrare”.

Lorenzo Ballestra

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore