/ ATTUALITÀ

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | martedì 15 marzo 2016, 15:25

Le proposte dei limonesi per la chiusura del Tenda: commercianti e albergatori si sono riuniti ieri sera

È quanto emerso ieri sera in un incontro con la cittadinanza al Teatro Alla Confraternita di Limone coordinato dal sindaco Angelo Fruttero in collaborazione con il presidente del Tavolo di coordinamento dei lavori per il Tenda bis Luca Chiappella e con l’intervento dell’ingegnere De Francisco, tecnico volontario del Comitato di monitoraggio.

Due proposte di interruzione del traffico nel Tunnel del Tenda arrivano dai commercianti e albergatori di Limone Piemonte. La prima prevede la chiusura dal 18/04 al 22/04, poi dal 26/04 al 13/05 e infine dal 17/05 al 26/05, per un totale di sei settimane. La seconda opzione avanzata dalla platea limonese, invece, propone di effettuare le interruzioni dal 26/04 al 13/05 e poi dal 17/05 al 27/05, per un totale di 5 settimane.

È quanto emerso ieri sera in un incontro con la cittadinanza al Teatro Alla Confraternita di Limone coordinato dal sindaco Angelo Fruttero in collaborazione con il presidente del Tavolo di coordinamento dei lavori per il Tenda bis Luca Chiappella e con l’intervento dell’ingegnere De Francisco, tecnico volontario del Comitato di monitoraggio. Le proposte rappresentano la risposta limonese alle richieste dell’Anas di una chiusura continuativa del tunnel che consentirebbe la predisposizione di sei bypass di collegamento tra la vecchia galleria e quella in costruzione, abbreviando i tempi di realizzazione dell’opera e recuperando in parte il ritardo accumulato nei mesi scorsi.

La riunione è stata organizzata per offrire chiarimenti agli abitanti e agli esercenti limonesi, preoccupati in seguito delle dichiarazioni del presidente di Confindustria Franco Biraghi che nei giorni scorsi aveva diramato la notizia della presunta decisione presa in prefettura di chiudere il traforo del Colle di Tenda per cinque settimane consecutive a partire dall’11 aprile. Una soluzione non condivisa dall’amministrazione comunale limonese e dalla Confcommmercio, in quanto prevedrebbe l’interruzione del traffico transfrontaliero per quasi tutto il mese di aprile, periodo ancora di stagione turistica, con evidenti disagi per gli operatori economici del territorio.

“Malgrado i ritardi dei lavori non sempre comprensibili, le chiusure del tunnel talvolta ingiustificate per assenza di attività lavorativa e la pessima stagione invernale, i limonesi con profondo senso di responsabilità comprendono le esigenze dell’Anas e accettano la chiusura totale del collegamento per il periodo di tempo necessario all’avanzamento del cantiere - ha commentato il sindaco Fruttero -. Mi auguro che l'Anas faccia la sua parte e mantenga le promesse fatte durante l’ultimo seduta del Consiglio comunale nella persona dell’ingegnere Bortolan, capo compartimento di Anas Piemonte”.

“Dalla serata è emersa la volontà dei limonesi di trovare un compromesso che, però, non incida in maniera ancora più gravosa su una stagione che finora è stata già abbastanza critica. Per questo sono state avanzate due proposte, che porteremo in prefettura nella speranza di trovare una soluzione condivisa - ha aggiunto Fruttero -. Inoltre, richiederemo all’impresa che gestisce il cantiere, all’Anas e alla Regione un impegno formale per assicurare il rispetto del cronoprogramma dei lavori e una maggiore garanzia di sicurezza con la presenza costante dei vigili del fuoco”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore