/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Coldelite 3002 RTX, 12 pozzetti, attrezzature Officine bano, Frigoriferi ISA BT e TN da 700 lt, Montapanna Carpegiani...

monolocale ristrutturato nuovo piano terra senza balcone 3 posti letto 350 m dal mare comodo su tutti i servizi 399...

Abito da sposa tessuto originale ARMANI, modello ARMANI, realizzato da Vogue Sposa di Luciana De Stefano. Tessuto seta...

SANREMO, SPLENDIDA VISTA MARE. PRIVATO VENDE MONOLOCALE ARREDATO AL 7° PIANO DI UN BEL COMPLESSO IN OTTIME CONDIZIONI....

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | mercoledì 27 gennaio 2016, 16:30

Imperia: i ragazzi della Scuola Edile restaureranno i disegni della "Pimpa" di Altan, una iniezione di entusiasmo

La scuola è stata menzionata dal programma del Governo “Italia Sicura”, come esempio di istituto virtuoso.

La Scuola Edile di Imperia menzionata dal programma del Governo “Italia Sicura”, come esempio di istituto virtuoso. Lo si deve all’impegno dei giovani studenti e degli insegnanti, per il restauro della palestra dell’Itis Galilei e quello dello spazio “Italo Calvino” dell’Università di Imperia. 

"Alla fine dei lavori gli studenti dell’Itis hanno ringraziato pubblicamente i nostri studenti", ha dichiarato Francesco Castellaro, direttore della scuola edile. 

"Un’iniezione di entusiasmo per ragazzi a volte considerati di serie B dai loro coetanei. – si legge sul sito di Italia Sicura - Il 'Project work' dell’istituto imperiese è un progetto collaudato che propone agli studenti lavori veri e propri per imparare facendo anche al servizio di altri studenti". 

Ma gli interventi dei ragazzi dell’Edile non sono conclusi. "L’istituto tecnico Ruffini ci ha chiamato per un problema agli scarichi degli impianti del laboratorio di chimica della scuola. - continua Castellaro - In programma anche il restauro dei disegni di Altan (soggetto: La Pimpa) disegnati sulle pareti della scuola elementare di Cervo".

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore