/ AL DIRETTORE

Che tempo fa

Cerca nel web

AL DIRETTORE | sabato 05 marzo 2016, 12:08

Sanremo: le proposte del nostro lettore Alessandro per migliorare la viabilità nel quartiere San Martino

Il nostro lettore Alessandro ci scrive in merito alla viabilità del quartiere San Martino e alle possibili soluzioni che potrebbe adottare l'Amministrazione comunale per ovviare a questo problema.

Il nostro lettore Alessandro ci scrive in merito alla viabilità del quartiere San Martino e alle possibili soluzioni che potrebbe adottare l'Amministrazione comunale per ovviare a questo problema.

“Caro Direttore,

per quanto riguarda le soste selvagge a San Martino non posso che essere d'accordo per ristabilire un po' d'ordine. A volte si può chiudere un occhio, ma quando la situazione diventa intollerabile in una zona dove vige il divieto di sosta e di fermata allora bisogna avere il pugno di ferro.

Per un'auto che si ferma e riduce la carreggiata in modo pericoloso ce ne sono a decine che invece di transitare devono stare in coda per alcuni chilometri e andare a passo d'uomo magari da via Fiume a San Martino con un aumento considerevole delle emissioni dei gas di scarico e quindi dell'aria che respiriamo, oltre che ad aumentare il tempo in cui un'auto rimane col motore accesso.

E' finita l'era di andare in macchina per fare qualsiasi cosa un po' in tutto il mondo, iniziamo ad andare a piedi. Inoltre magari sarebbero da controllare le zone a disco orario nella carreggiata a monte per far si che le auto che devono fare le commissioni trovino posti in spazi dove ci sia rotazione dei posti, si potrebbero anche disciplinare la sosta per max 30' oppure un'ora anche in via Vesco dove ci sono parecchi posti auto e le persone potrebbero andare a comprare il pane o le sigarette senza creare intralcio alla circolazione.

Inoltre sarebbe opportuno che gli autisti della Riviera Trasporti, si accostassero un po' di più al marciapiede in modo che possano essere superati dai veicoli che li seguono senza bloccare la circolazione. Al Comune chiederei anche di creare delle zone per gli autobus magari con delle rientranze così da non bloccare il traffico. Ricordo ai lettori che Corso Cavallotti è l'unica via direttrice est-ovest e dunque sarebbe opportuno che le carreggiate rimanessero libere per far scorrere le auto.”

Direttore

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore