• Serie D, Ris. finale

    1 Savona

    79' Damiani

    0 Lavagnese

  • Serie D, Ris. finale

    1 Sanremese

    63' Gagliardi

    2 Finale

    6' Capra, 59' Roda
  • Serie D, Ris. finale

    0 Ghivizzano

    2 Argentina

    4' Compagno, 87' Lo Bosco
  • Promozione, Ris. finale

    1 Pallare

    12' Saviozzi

    1 Ceriale

    74' Conforti
  • Prima Categoria, Ris. Finale

    2 Altarese

    32' Rovere, 53' Brahi

    3 Pontelungo

    11' Tomao, 74' Badoino, 86 Tomao
 / AL DIRETTORE

Affari & Annunci

qualificato con esperienza trentennale, cerca lavoro fisso o per extra in provincia di Imperia, disponibilità immediata. Prezzi modici.

Vendesi Autocarro IVECO 109-14 con gru. Anno 1990 - 53.000 Km. Collaudato Prezzo trattabile

VENDESI GENERATORE 18 KW DIESEL. 380V/220V

Che tempo fa

Cerca nel web

AL DIRETTORE | martedì 19 gennaio 2016, 22:22

Sanremo: i problemi di strada carrozzabile San Pietro, lettore amaro sullo stato della zona

Il lettore Valerio interviene per segnalare alcune delle problematiche che interessano strada carrozzabile San Pietro a Sanremo.

Il lettore Valerio interviene per segnalare alcune delle problematiche che interessano strada carrozzabile San Pietro a Sanremo.

"Sono felicissimo che il sig. Condó si sia interessato alla triste situazione della strada carrozzabile San Pietro, a quanto pare sconosciuta al Comune e di certo invisibile per ogni GPS.  Posso confermare che é dai tempi ancor prima di Osvaldo Vento che il Municipio (rosso, nero e rosa) non interviene su questa strada e sulle sue ramificazioni a monte ( Strada Montá di Lanza e Strada Valloni Tasciaire). É una violenza annosa ed imperdonabile quella che un'intera comunità di persone che abita quella zona vive di generazione in generazione, solo vessata da oneri, tasse, contributi e altri imposizioni, senza ricevere proprio nulla in cambio che possa agevolar loro il vivere quotidiano. Questa zona é pure servita dall'AMAIE con impianti vetusti ed una distribuzione antiquata e non sufficiente alle attuali necessità, specie nei periodi estivi,  ci si fa la doccia goccia a goccia, il gas é distribuito con i famosi bomboloni, anche se ci troviamo a poche centinaia di metri dal gasdotto della tagliafuoco, per avere la luce si paga la palificazione all'ENEL che di questo passo sta "impalando" l'intera zona abitanti compresi e poi il sistema fognario pubblico é inesistente e quindi ci si arrangia con subirrigazioni strane. Questa é la situazione in cui versano San Pietro e dintorni. La fortuna di tutte le amministrazioni che si sono succedute in questi lustri é il non aver mai trovato unitá e coesione negli abitanti di quella zona,  sempre pronti a litigare tra loro per passare primi nelle strettoie anziché portare il Comune a fare allargare la strada così stretta e pericolosa...ora come allora e per farsi servire meglio nelle più comuni urbanizzazioni. Vorrei chiedere alla sig.ra Asseretto e compagnia come pensano di irrigare tutte quelle campagne che i giovani a fiumi fremono per correre a coltivare con lavanda e ranuncoli...a goccia a goccia? Credo che la verità sia dovuta al fatto che la zona di San Pietro non é molto popolosa e quindi vuol dire pochi voti. Diceva Andreotti: In Italia nulla é più eterno di ciò che é provvisorio....mi sa che ci vedeva lungo per davvero".

Direttore

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore