/ AL DIRETTORE

Che tempo fa

Cerca nel web

AL DIRETTORE | sabato 16 gennaio 2016, 19:31

Sanremo: degrado al campetto di basket a Poggio, la risposta di una residente

Antonella Basso lamenta il fatto che, nonostante siano stati avvisati gli uffici competenti, a tutt'oggi non è stato fatto nulla per pulire la zona in questione

"La scorsa settimana, martedì 12 gennaio, vengo contattata da un gruppo di mamme di Poggio per il campetto di basket adiacente la scuola elementare, dove i loro bambini svolgono allenamento tutti i venerdì. La loro protesta, accompagnata da precisa documentazione fotografica, che allego, era per l'estremo degrado in cui versava il campetto dove i loro bambini dovevano svolgere attività fisica. I campetti, in tutto due, sono stati ristrutturati recentemente. Dopo breve tempo le aree ristrutturate, sono state invase da vandali locali i quali, per entrare, hanno forzato la serratura e tagliato la rete di contenimento; inoltre l'intrusione di alcuni proprietari di cani completano il quadro degradante come si può osservare nelle immagini.

La sottoscritta mercoledì mattina, si recava presso gli Uffici competenti del Comune di Sanremo, segnalando la cosa e mostrando ad un Responsabile, le foto mandate dal gruppo delle mamme di Poggio; dopo una serie di telefonate, eseguite da parte del Responsabile, vengo rassicurata che il giorno seguente, il giovedì, dopo un sopralluogo sul posto, si sarebbe pulito il campetto per renderlo agibile il venerdì per fare in modo che gli allenamenti fossero ripresi. Purtroppo ho constatato che la situazione non è ancora tornata alla normalità. Questa situazione sarà comunicata all'Assessore competente. La situazione di degrado riscontrata, non è solo temporanea ma riguarda anche il controllo del territorio, affinché azioni vandaliche di questo genere non vengano più ad accadere. Vi allego le immagini scattate dalle mamme.

Antonella Basso".

redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Link Utili|Scrivi al Direttore